Applicazioni e soluzioni

Application Case

Controllo accessi integrato per la nuova sede

10/10/2014

Stato di fatto ed esigenze del committente

Kaba, grazie al supporto del proprio VAR certificato PRO.MI Sicurezza s.r.l, che opera da più di 20 anni nel mercato della sicurezza attiva e passiva in Toscana e Liguria, ha fornito consulenza, progettazione e installazione del sistema di controllo accessi integrato per la nuova sede della Banca di Pisa e Fornacette – Credito Cooperativo. La sede, caratterizzata da un’originale e moderna architettura, è stata recentemente inaugurata a Fornacette (PI) e risponde alla necessità della Banca di avere nuovi spazi e strutture indispensabili per accogliere tutte le attività e progetti dell’istituto bancario.

L’edificio in oggetto ospita la sede generale e gli uffici amministrativi oltre ad un auditorium e spazi espositivi. Tra le esigenze del cliente, si evidenziano quelle di 1) disporre di un sistema di controllo accessi on-line performante e scalabile per gli ingressi periferici con possibilità di gestire gli accessi, con il badge, per ogni singolo ufficio o area riservata; 2) eliminare l’uso di chiavi meccaniche nell’operatività quotidiana, utilizzandole solo nei casi di emergenza.

La tecnologia messa in campo

La soluzione di controllo accessi fornita da Kaba è exos 9300, un sistema intuitivo, flessibile e modulare che ben si adatta al contesto e alle esigenze di sicurezza bancarie. Exos 9300 fornisce le funzioni necessarie per il controllo accessi all'interno dell'azienda, gli allarmi e le autenticazioni. I requisiti di sicurezza organizzativi e tecnici possono essere implementati in modo flessibile. Per gestire congiuntamente i componenti di controllo accessi on-line e stand-alone è stato inoltre implementato il modulo CardLink, una funzione che offre notevoli vantaggi in termini di comfort e di costi: con CardLink infatti, i criteri di accesso relativi ai componenti stand-alone (non cablati) sono gestiti centralmente, il trasferimento delle informazioni avviene mediante chip RFID del badge stesso. I dati trasferiti sono quindi determinanti per l’identificazione e l’autorizzazione all’accesso.

Per quanto concerne l’hardware Kaba, all’interno dell’edificio sono stati installati tutti componenti di ultima generazione: la nuova Access Manager – Unità di controllo accessi che gestisce tutto ciò che riguarda le autorizzazioni (consente e/o nega l’accesso, registra gli eventi e segnala gli allarmi), alla quale sono collegati i lettori compatti e le nuove antenne Kaba 90 04, particolarmente adatte ad installazioni su superfici ridotte ed integrabili direttamente anche in situazioni ambientali critiche. A completamento sono stati installati sia i cilindri digitali che le nuove maniglie elettroniche Kaba c-lever compact sulle porte interne degli uffici. Per limitare alle sole situazioni di emergenza l’utilizzo delle chiavi meccaniche, come richiesto dal cliente, è stato progettato un impianto di chiusura masterizzato utilizzando il cilindro Kaba quattropluS.

Benefici del breve e lungo periodo

Il piano di chiusura offre benefici e vantaggi dal punto di vista dell’organizzazione e della gestione, così come della sicurezza: minori chiavi da gestire, basso rischio di perdite delle chiavi e protezione contro tentativi di duplicazione illecita delle stesse.

www.kaba.it


Tag:   Kaba,   sicurezza,   RFID,   controllo accessi,  

pagina precedente