Applicazioni e soluzioni

Focus Product

Controllo accessi a impronte digitali, volto o badge

18/09/2014

Eter Biometric presenta le soluzioni di controllo accessi Suprema, di cui è importatore esclusivo per l'Italia. Costo accessibile, vantaggi di un sistema basato su impronte digitali, ma più facile da installare e collegare rispetto ad altri sistemi basati su carte RFID: queste le caratteristiche uniche di Suprema. Molti sistemi di controllo accessi hanno un sistema operativo centralizzato che richiede lettori di schede RFID e serrature - installati sulla porta - da collegare ad un costoso controller, e tendono ad avere un cablaggio complesso. Qualora il controllore si guasti, colpisce tutte le porte collegate. Il controllo accessi Suprema prevede un dispositivo di riconoscimento delle impronte digitali (BioStation, BioLite e BioEntry Plus), del volto (FaceStation) o di badge (X-Station o X-Pass) installato a ogni porta, funzionando come un proprio controller autonomo e fornendo così maggiori flessibilità e sicurezza. Inoltre, l'unità di espansione esterna Secure I/O è installata all'interno del varco, portando in zona sicura tutti gli input e output di campo: in questo modo gli utenti possono ottenere maggiore sicurezza.

Questa soluzione non ha limiti di spazio, utilizzando una comoda e fruibile rete basata su TCP/IP, e supporta diverse funzioni di controllo di entrata, a cominciare da semplici impianti di controllo accessi a singola porta stand-alone, fino a sistemi di controllo accessi più complicati in rete. Utilizzando la rete Internet TCP/IP, i log di entrata e di uscita e lo stato alla porta di ingresso possono essere facilmente monitorati e tracciati in tempo reale con un PC, oppure un punto di controllo centralizzato è in grado di gestire da remoto le entrate in più posizioni distribuite sul territorio (ad esempio in diversi centri di affari).
Grazie alla tecnologia di riconoscimento delle impronte digitali integrata, considerata la migliore al mondo per precisione, è possibile impedire in anticipo agli esterni di entrare senza autorizzazione. Tramite l'unità Secure I/O, un modulo separato per il controllo della porta e l'espansione di ingressi e uscite, si impedisce l'ingresso di estranei che tentino di violare il sistema. Esso offre anche una potente sicurezza criptando i dati di comunicazione all'interno del sistema, oltre alla gestione dell'autenticazione.
La soluzione Suprema è basata sul software di gestione BioStar e combina identificazione univoca biometrica con funzionalità configurabili del badge di accesso (come richiesto dal Garante per i sistemi biometrici nelle aziende). Con la sua intuitiva interfaccia grafica di facile utilizzo e con impostazioni di tipo wizard, BioStar fornisce una completa sicurezza per il controllo accessi in sistemi di livello enterprise fino ai sistemi di piccole e medie dimensioni.

Software CheckPoint

Eter Biometric ha sviluppato una soluzione software che integra tutti i dispositivi Suprema, utilizzabile sia per la gestione del controllo presenze che per la gestione degli accessi a strutture ricettive tipo palestre, piscine, centri benessere, nonché per la gestione dei pagamenti elettronici (prepagato) tramite badge o impronta digitale, per l'acquisto di beni o servizi nella struttura. I 14 moduli dell’applicazione gestiscono i punti chiave di ogni attività (controllo accessi, pagamento elettronico, localizzazione delle risorse e controllo, gestione amministrativa, pubblicazione di informazioni sul web).

Riconoscimento Volto FaceStation

FaceStation è un terminale di riconoscimento facciale dedicato: utilizzando l'algoritmo proprietario di Suprema combinato con l'hardware allo stato dell'arte, FaceStation fornisce praticamente in tempo reale i risultati di riconoscimento del volto. Presenta una vasta gamma di caratteristiche e funzioni, cui si può accedere attraverso un interfaccia grafica intuitiva e user-friendly. Può essere utilizzato sia stand-alone che in configurazione di rete. Il riconoscimento facciale è un metodo di rilevazione semplice e che riduce i problemi di privacy, perché il viso appare comunque pubblicamente, ma il volto è un elemento estremamente variabile. Occhiali e barba potrebbero da soli falsare un'identificazione. Per non dover ri-registrare continuamente il viso dell'utente, FaceStation supporta fino a 5 sub-ID per ogni utente. Ogni sub-ID è costituito da un insieme di modelli facciali e può essere rappresentato da una piccola immagine opzionale in icona, per distinguere facilmente tra ciascuno dei sub-ID memorizzati sul dispositivo. Gli amministratori possono quindi gestire le variazioni nel volto registrando nuovi sub-ID.

Fake Face Detection: rilevazione del volto falso

Sebbene il riconoscimento facciale abbia molti vantaggi, la preoccupazione contro attacchi "Fake Face" (volto falso) è molto temuta, anche perché un volto può essere imitato facilmente con una stampa o un display LCD. La tecnologia Suprema "Fake Face Detection" combina una tecnologia all'avanguardia con avanzati algoritmi proprietari. Un sistema a doppia telecamera rileva contemporaneamente immagini visibili e ad infrarossi, che vengono poi entrambe elaborate con tecniche avanzate di analisi di immagine e classificatori per apprendimento automatico intelligente. Un volto falso viene rilevato stimando caratteristiche specifiche e la loro distribuzione rispetto ai modelli di riferimento di volti reali.

www.eter.it

 


Tag:   Eter,   sicurezza,   biometria,  

pagina precedente