Applicazioni e soluzioni

Application Case

L’Aeroporto di Napoli videosorveglia i flussi in visione panoramica

18/09/2014

Stato di fatto ed esigenze del committente

L’Aeroporto Internazionale di Napoli è utilizzato ogni anno da quasi 6 milioni di persone ed offre collegamenti con oltre 50 destinazioni nazionali e internazionali. Lo scalo partenopeo è gestito da GESAC SPA, gruppo F2i Aeroporti, società di gestione aeroportuale nota per l’eccellente livello qualitativo dei suoi servizi e per la propensione al continuo miglioramento. La costante ricerca di GESAC delle soluzioni più efficienti è sempre finalizzata a soddisfare al meglio le esigenze di passeggeri e operatori del settore, con particolare riguardo alla sicurezza delle persone e alla salvaguardia dell’ambiente, naturalmente nel rispetto delle stringenti e complesse normative del settore. Dallmeier ha a tal fine presentato a GESAC due innovativi progetti: “Panomera Airfield” e “Panomera Forecourt”.

Scopo dell'intervento su progetto “Panomera Airfield” era garantire il monitoraggio dei flussi veicolari ed aeromobili dell'airfield - piazzali, piste e raccordi onde ricostruire eventuali eventi incidentali in caso di necessità. Scopo dell'intervento su progetto “Panomera Forecourt” era invece garantire il monitoraggio dei flussi veicolari e pedonali delle aree esterne comprese tra il parcheggio multipiano, il Terminal 1 e la viabilità di uscita dall'aeroporto.
Ma per capire occorre fare un passo indietro, nel 2010, quando i responsabili tecnici della sicurezza GESAC presero visione del prototipo concettuale del sistema di sensori multifocale Panomera® durante la fiera SICUREZZA, convincendosi già allora delle capacità prestazionali di questa innovativa tecnologia video. Ne è seguita una lunga ed intensa fase di pianificazione e progettazione caratterizzata dalla collaborazione tra la Direzione Infrastrutture ed Operazioni Volo di GESAC, guidata dall’ing. Alessandro Fidato, e lo staff Dallmeier Italia, che ha visitato il sito numerose volte per meglio adattare il nuovo sistema video alle prestazioni desiderate dal committente.

La Tecnologia messa in campo

Il cuore di questa nuova installazione video è il sistema Panomera® - cd. sistema di sensori multifocale multimegapixel. A differenza delle videocamere convenzionali, che si basano su singola focale, il sistema di sensori multifocale Panomera® si basa su una piattaforma multi sensore e multi ottica, graduate su lunghezze focali differenti, per garantire un effetto Panoramico unico. Questo sistema innovativo garantisce la sorveglianza di aree vaste assicurando elevatissima risoluzione, il tutto da un unico punto di ripresa/installazione. Le telecamere del sistema Panomera® per Airfield sono state installate ad un'altezza notevole, in prossimità del tetto della APRON Tower a circa 13 metri; con tre Panomera® a semicerchio, si ottiene una visualizzazione panoramica di 228°. La workstation Panomera® Viewer è stata collocata all’interno della stessa APRON Tower, in modo tale da garantire agli addetti alla sicurezza una visualizzazione panoramica unica e senza eguali.

Vantaggi del breve e medio periodo

“Con la tecnologia Panomera®, gli oggetti lontani possono essere catturati con la stessa qualità di quelli in primo piano. La risoluzione estremamente elevata in tutta l’area ripresa ed il funzionamento intuitivo del sistema sono stati i fattori decisivi per noi nella scelta Dallmeier.”, riferisce Giuseppe Musto, Responsabile Innovazione Tecnologiche e Controllo Sistemi di GESAC. Un altro aspetto importante, che differenzia Panomera® rispetto alle telecamere tradizionali PTZ, è dovuto al fatto che tutta l’area sottoposta a ripresa con Panomera® è costantemente registrata: è possibile quindi anche in post-elaborazione risalire, grazie all’elevata risoluzione, al dettaglio di interesse.

Diversamente, con l’utilizzo di telecamere PTZ, solo la prontezza dell’operatore può garantire un risultato analogo, fermo restando che l’area complessiva della telecamera PTZ durante una ripresa dettagliata andrà persa. La registrazione è poi basata su tecnologia “blade” DIS-2/M NSU Dallmeier, così da garantire la massima disponibilità ed affidabilità della registrazione. Ogni unità blade è corredata di doppio hard disk, ed alimentata attraverso il rack di contenimento, equipaggiato con alimentatore ridondato. Il porta moduli in versione rack da 19“ può accogliere fino a 10 moduli individuali, permettendo così l'installazione anche di sistemi di grandi dimensioni con notevole risparmio d'ingombro e con ottimizzazione dei costi. La struttura modulare del sistema garantisce un'elevata disponibilità dell'intera soluzione. Grande soddisfazione per l'Ing. Alessandro Fidato, Direttore Infrastrutture ed Operazioni Vol: “Con questi due progetti GESAC conferma il suo orientamento verso soluzioni innovative che garantiscono elevati standard di sicurezza e che semplificano le modalità di gestione. Siamo più che soddisfatti di questa collaborazione”.

 

www.dallmeier.it

 

 

 


Tag:   Dallmeier,   sicurezza,   tvcc,   telecamere,   videosorveglianza,  

pagina precedente