Applicazioni e soluzioni

Prodotti

La moda sceglie le soluzioni invisibili di Checkpoint

06/08/2014

MILANO Nel settore Fashion, l’evoluzione della tecnologia ha modificato sia il profilo quanto le abitudini dei consumatori, incentivandoli a coniugare le esperienze d’acquisto on line a quelle in negozio. Nielsen ha di recente condotto una ricerca, intitolata “Dallo smartphone allo smartshopper”, secondo la quale circa il 67% degli italiani cerca informazioni su internet e si reca in seguito nel punto vendita, per l'acquisto. Il 36% ha un atteggiamento opposto. La nuova generazione di “smartshopper” risulta quindi sempre più connessa, grazie al massiccio impiego di strumenti digitali mobile, come smartphone e tablet. Il cliente si affida però anche allo store tradizionale, ritenuto l'anticamera della moda, nel quale entrare per poter provare e soprattutto farsi ispirare dalle nuove tendenze. Il classico punto vendita, in un simile contesto, assume un ruolo nuovo, sposando la filosofia del marketing sensoriale. Si punta a creare percorsi inediti di sperimentazione della marca, in cui l’Insegna si propone come experience provider, orientandosi verso un'idea di shopping come occasione “esclusiva”, edonistica e di entertainment. É intuitivo che, in un simile panorama, la sicurezza diventi un fattore di primaria importanza per i retailer, che si affidano a partner specializzati. Checkpoint Systems, specialista nella fornitura di soluzioni per la disponibilità della merce nel settore Retail, è in grado di rispondere nel modo migliore alle esigenze dei moderni shop. Propone infatti innovative ed efficaci soluzioni invisibili, che consentono di proteggere i capi d’abbigliamento di lusso, gioielli e accessori, senza compromettere l’estetica del negozio, e anzi garantendo migliori performance di vendita e un’eccellente esperienza di acquisto al consumatore.

Evolve, la soluzione EAS che combina efficacia a design

Tra le soluzioni esclusive proposte, progettata per proteggere entrate fino a 12 metri, si segnala EVOLVE Exclusive F10. Offre diverse modalità di segnalazione in caso di un tentativo di furto: dall'allarme sonoro esterno, alle luci intermittenti, fino alle notifiche tramite il cerca persone o altre opzioni. Farrokh Abadi, President and Chief Operating Officer Shrink Management Solutions di Checkpoint Systems, ha spiegato che questa nuova soluzione EAS “invisibile” è stata realizzata in collaborazione con alcuni marchi di lusso che desideravano proteggere gli articoli, garantendo ai clienti un’esperienza d’acquisto positiva. “Siamo orgogliosi – ha aggiunto - che la nostra nuova antenna EVOLVE Exclusive F10 a pavimento, soddisfi le esigenze dei Retailer in termini di protezione della merce, estetica e design dello spazio calpestabile”.  Un’ulteriore proposta, integrata a soffitto anziché a pavimento, è Overhead 2.0. Si tratta di un sistema discreto, basato su tecnologia RFId, che consente di proteggere efficacemente la merce, al punto d’uscita, offrendo maggiori vantaggi in termini di visibilità di inventario. Ideale per i Retailer del settore moda e abbigliamento, è una soluzione standalone e può essere integrata con tradizionali sistemi EAS, anche in punti vendita già esistenti. Inoltre, Wirama Radar™, combinazione unica di hardware e software brevettati, garantisce un’elevata accuratezza di lettura e un'integrità dei dati senza precedenti. Risulta possibile esporre gli articoli etichettati, anche in prossimità dell'uscita, senza incorrere in falsi allarmi. Entrambe le soluzioni supportano il programma iMAP di Checkpoint (Intelligent Merchandise Availability Program), che consente ai Retailer di ottimizzare la gestione dell’inventario, per incrementare la disponibilità della merce in esposizione.  “Per essere realmente competitivi, i Retailer del Fashion devono, attaverso una cura minuziosa del lay-out del punto vendita e una gestione ottimale della merce disponibile. In tal senso, l’RFId può rappresentare una valida risposta. Secondo quanto dimostrato dalle ricerche condotte dall’Università di Auburn e dall’Università di Arkansas, l’Identificazione a Radio Frequenza consente, un’accuratezza d’inventario dal 60% al 95%, a favore di una diminuzione sensibile dell’out-of-stock e, quindi, di”, spiega Alberto Corradini, Direttore Commerciale di Checkpoint Systems. “Checkpoint, grazie alla recente partnership con Mojix - provider numero uno di sistemi ad Identificazione a Radio Frequenza passivi - è attualmente l’unica azienda in grado di fornire soluzioni RFId complete, che comprendono tag, lettori e software. Per un approfondimento: www.checkpoint.com

 


Tag:   Checkpoint,   retailer,   antitaccheggio,   security,  

pagina precedente