Applicazioni e soluzioni

Application Case

Integrare videosorveglianza e bancomat per rilevare attività sospette e non solo

19/03/2014

Stato di fatto ed esigenze del committente

Il caso si riferisce ad una Banca italiana (che non menzioniamo per rispettare la volontà del Committente*) con oltre 31 milioni di clienti ed una rete di oltre 11.000 filiali in 76 paesi nel mondo: un importante punto di riferimento nei mercati finanziari.
La Banca committente utilizzava i DVR multifunzionali DigiEye sin dai primi anni '90. Per quasi vent'anni i sistemi DigiEye hanno protetto e reso più sicure una base di installazioni di oltre 800 agenzie. La Banca necessitava però di una soluzione integrata con la videosorveglianza per rilevare potenziali attività sospette (ad esempio lo skimming) nelle vicinanze dei terminali bancomat.
Il cliente aveva già analizzato diverse soluzioni, propendendo alla fine per un’integrazione di sistema/dispositivo bancomat esclusivamente di tipo software, che non necessitasse di alcun apparato hardware aggiuntivo. La chiave di questo progetto personalizzato era combinare l’integrazione DRV DigiEye/Bancomat con la base di installazioni esistente, composta da sistemi DigiEye Ccompatc e 3G da una parte, e da dispositivi Bancomat (già configurati con il loro pacchetto ATM Security Agent Multivendor) dall’altra.
Facendo affidamento sull’esperienza e le capacità di integrazione di SYAC▪TB, la banca le ha commissionato l’integrazione dei sistemi DigiEye con il Security Agent Multivendor ATM.

La tecnologia messa in campo

La soluzione fornita da SYAC▪TB è andata però ben oltre il rilevamento di potenziali attività sospette nelle vicinanze dei terminali Bancomat, superando le aspettative del cliente. Infatti l’Integrazione DigiEye con i Bancomat sviluppata da SYAC▪TB permette anche di rilevare anomalie e/o malfunzionamenti del terminale Bancomat e di trasmetterle al Centro di Controllo per la loro gestione. È quindi possibile ricevere notifiche di eventi come l’inserimento o la restituzione della tessera bancomat, l’apertura o la chiusura del dispenser di banconote e la manomissione dello stesso. L’ Integrazione DigiEye con i terminali Bancomat avviene attraverso il Security Agent Multivendor, che permette la comunicazione via LAN (protocollo TCP/IP) tra i due dispositivi e consente di interfacciare un singolo sistema di videosorveglianza DigiEye fino a quattro terminali Bancomat. Tra gli eventi riportati attraverso il protocollo di comunicazione, che permette di rilevare attività sospette e fraudolenti e possibili anomalie, si annoverano: inserimento/restituzione della tessera bancomat, apertura/chiusura del dispenser, manomissione del dispenser e keepalive.

I primi tre eventi possono essere usati per attivare diversi tipi di azione o possono far parte di “custom trigger” complessi che permettono di implementare sofisticate condizioni di allarme basate su criteri euristici e di innescare azioni come la registrazione, l’attivazione di output digitali, chiamate al centro di controllo, etc.

Benefici a breve e medio termine

La soluzione di Integrazione DigiEye/Bancomat sviluppata da SYAC▪TB ha risolto il problema del cliente attraverso un’integrazione “solo software”. Quest’integrazione non richiede infatti alcuna interfaccia hardware e, di conseguenza, nessun intervento fisico sulle installazioni dove i sistemi DigiEye sono già presenti. Contrariamente ad altre soluzioni disponibili sul mercato, che realizzano l’integrazione attraverso una scheda hardware aggiuntiva, la soluzione SYAC▪TB permette quindi un significativo risparmio di tempi e costi, non necessitando di installazioni aggiuntive o ricorrenti (agenzia per agenzia). A partire da novembre 2012, questa soluzione è stata installata su oltre 400 sistemi DigiEye, consentendo l’interfacciamento con oltre 500 terminali Bancomat. Tale numero aumenterà fino a coprire l’intero parco macchine installato.

La soluzione di Integrazione DigiEye/Bancomat è solo un esempio delle profonde capacità di integrazione di SYAC▪TB con altre tecnologie di sicurezza proprietarie.

 

(*) Per rispettare la volontà del Committente, non menzioniamo “in chiaro” la Banca cui si riferisce questa case history. Per ulteriori informazioni su location e committente contattare SYAC▪TB.

(1) Lo skimming è la manomissione degli ATM tramite congegni applicati ai distributori automatici che copiano i dati contenuti nella banda magnetica delle carte di credito/debito e che individuano il PIN durante la digitazione.

 

www.syac-tb.com/it

 

 


Tag:   Techboard,   sicurezza,   security,   DVR,   tvcc,  

pagina precedente