Applicazioni e soluzioni

Focus Product

Funzionalità e tecnologie innovative per una videosorveglianza più semplice

04/03/2014

La videocamera per esterni DCS-6915 di D-Link è una soluzione di videosorveglianza professionale dotata di uno zoom ottico 20x, risoluzione Full HD, motore per il Pan-Tilt-Zoom e Wide Dynamic Range. Si tratta di un prodotto caratterizzato da funzionalità avanzate, pur risultando versatile ed adatto ad aziende piccole, medie e grandi. La DCS-6915 monta un sensore da 3 Megapixel, ed è in grado di catturare immagini e video iper-dettagliati; a questo si aggiungono una risoluzione Full HD a 1080p, uno zoom ottico fino a 20x ed uno zoom digitale fino a 10x. È sufficiente avere una di queste videocamere per sorvegliare aree estremamente vaste, arrivando ad inquadrare i dettagli più piccoli di soggetti posti ad una distanza notevole.

Videosorvegliare è più semplice

La DCS-6915 è progettata con un’attenzione particolare a tutte le funzionalità che rendono la videosorveglianza un compito più semplice; è l’esempio del proportional PTZ (Pan, Tilt, Zoom), che permette di correggere la visuale della videocamera con estrema precisione: mentre la videocamera effettua uno zoom su un soggetto, la velocità di panning e tilting viene automaticamente ridotta per migliorare il controllo dell’inquadratura. La possibilità di settare delle posizioni PTZ preimpostate rende gli utilizzatori in grado di monitorare aree specifiche lungo percorsi predefiniti. L’angolo di tilt è particolarmente ampio: da -10° a 190°; con simili numeri la DCS-6915 può inquadrare anche oltre l’orizzonte sensibile, e scoprire ancora più dettagli quando si zooma. In aggiunta, una delle caratteristiche che colpiscono di più di questa videocamera è l’estrema velocità nella messa a fuoco durante lo zoom.

Videosorvegliare è più sicuro

Per coniugare efficienza di banda e qualità dell’immagine la DCS-6915 comprime in tempo reale i video usando i codec H.264 e MJPEG. Questa funzionalità apre le porte a numerose applicazioni di sicurezza, come il monitoraggio di spazi pubblici per determinare incidenti e coordinare le risposte delle forze dell’ordine, un più efficace controllo degli accessi nelle aree ad accesso limitato o riservato, il disincentivo di attività criminali o il monitoraggio degli inventari. Inoltre, i requisiti di banda possono essere riprogrammati in tempo reale attraverso il network, ed i file dei video registrati possono essere salvati su una scheda MicroSD interna (che non è inclusa con il prodotto).

Con qualsiasi luce e ambiente

Non sempre le videocamera di sorveglianza IP vengono installate in zone dove l’illuminazione è omogenea, come negli uffici, nelle banche o nei negozi; spesso il personale di sorveglianza non ha questa fortuna. Corridoi, pareti di vetro ed altre zone esposte alla luce diretta del sole possono generare aree dell’immagine retroilluminate o caratterizzate da un alto contrasto. In queste condizioni si subisce una perdita di dettaglio, tanto nelle aree sovraesposte quanto in quelle sottoesposte. La tecnologia WDR (Wide Dynamic Range) supera questa limitazione creando una sovrapposizione di due immagini, una con un tempo di esposizione ridotto – per catturare i dettagli delle aree più illuminate – ed una con un’esposizione più lunga – per rivelare i dettagli delle aree più scure. Il risultato è un’immagine Wide Dynamic Range che restituisce dettagli naturali e bilanciati su tutte le zone dell’inquadratura: un requisito imprescindibile per le applicazioni di videosorveglianza in condizioni di illuminazione estreme.

La DCS-6915 monta un filtro IR Cut che può essere attivato manualmente o impostato per attivarsi automaticamente in base alle condizioni di illuminazione. Questa funzionalità consente alla videocamera di catturare immagini con colori nitidi durante il giorno, e immagini in scala di grigi durante la notte.
Questa videocamera è disegnata specificamente per l’utilizzo in ambienti ostili: ha una scocca di metallo rinforzato, ed è certificata IK-10 (vandal-proof) e IP66 (weather-proof). Ciò significa che è in grado di sostenere impatti violenti ed improvvisi, così come di resistere a condizioni meteorologiche avverse. La DCS-6915 può inoltre operare a temperature che variano dai -40° ai 50° centigradi, grazie al radiatore ed alla ventola integrati nella scocca.

La videocamera viene completata dal software di gestione D-ViewCam™, che permette di visualizzare le immagini di 32 videocamere su un unico monitor da una postazione centralizzata. Con questa piattaforma è facile sfruttare tutte le potenzialità del motion detection, delle privacy mask (fino ad un massimo di 16), dei 4 input e dei 2 output per relé d’allarme, dell’input/output audio. È inoltre possibile impostare le notifiche email automatiche in caso di eventi come i movimenti nel campo visivo della videocamera o l’attivazione di un allarme collegato ad un input della videocamera.

 

www.dlink.com/it

 


Tag:   D-Link,   sicurezza,   tvcc,   videosorveglianza,   telecamere,  

pagina precedente