Applicazioni e soluzioni

Application Case

Videosorveglianza su IP integrata con monitoraggio traffico per il Medio Polesine

20/02/2014

Stato di fatto ed esigenze del committente 

Il territorio della provincia di Rovigo viene comunemente identificato come Polesine. Il territorio è suddiviso in tre zone: alto, medio e basso Polesine. Recentemente il Medio Polesine è stato interessato da importanti ampliamenti riguardanti la rete delle principali vie di comunicazione stradali. Nel mese di settembre 2007 è stato infatti aperto il nuovo casello autostradale di Villamarzana, creando un collegamento diretto e strategico fra l'autostrada A13 (Bologna-Padova) e la statale 433 Transpolesana (Rovigo-Verona), sino alla statale 16 Adriatica a sud di Rovigo e la Romea Commerciale (Ravenna). In particolare la SS16, che attraversa i comuni del medio Polesine, si caratterizza come un'arteria che collega Rovigo con Ferrara passando per il capoluogo. Questa fondamentale via di comunicazione non poteva non manifestare notevoli richieste in termini di monitoraggio del traffico.

Le esigenze di sicurezza e di controllo del territorio nei Comuni di Pontecchio Polesine, Bosaro, Frassinelle Polesine, Canaro e Polesella, riguardavano principalmente gli aspetti di prevenzione di attività di microcriminalità e di atti vandalici e la rilevazione e ricostruzione di eventi criminosi nei siti individuati come “sensibili”, generalmente localizzati in complessi quali scuole, centri ricreativi, parchi, piazze e stabili comunali. La Polizia Municipale del Medio Polesine desiderava inoltre monitorare anche il traffico in transito sulla statale 16 Adriatica, tramite la rilevazione delle condizioni di traffico (visualizzazione immagini) e riservandosi la possibilità di ricevere degli allarmi in caso di transiti "segnalati".

La tecnologia messa in campo

La scelta tecnologica della Polizia Municipale del Medio Polesine è ricaduta sul marchio Euklis by GSG International, il marchio italiano sinonimo di alta affidabilità e innovazione, sia per quello che riguarda le telecamere adatte a raggiungere gli obiettivi preposti, sia per la scelta accurata del software di gestione dell’impianto. Per la videosorveglianza di contesto ambientale e di monitoraggio sono state installate telecamere Euklis KLIS IPCAM-3M-18X FULL HD, dotate di ottica motorizzata 18x, che permette di variare dalla centrale operativa l’inquadratura delle telecamere fisse modificando la taratura dell’ottica (ZOOM motorizzato) da remoto.

Per  quello che riguarda invece le operazioni di lettura automatica delle targhe sono state scelte le KLIS ROAD-LPR che non temono confronti in termini di precisione e qualità di lettura, integrando la più sofisticata tecnologia d’analisi video per il riconoscimento dei caratteri delle targhe anche nelle peggiori condizioni ambientali (nebbia, pioggia, fango, neve, bassa riflettenza, controsole, etc.). Sono state quindi integrati un totale di 3 varchi lungo la SS16, ciascuno dei quali dotato di due telecamere KLIS ROAD-LPR, uno per senso di marcia.

Molta attenzione è stata poi posta in fase progettuale nella scelta del software di gestione del sistema lettura targhe. Considerata la peculiare necessità di integrare le funzionalità delle telecamere KLIS LPR per la lettura targhe con gli strumenti e le risorse messe a disposizione dalla suite di prodotti per la videosorveglianza Genetec Omnicast, la soluzione non poteva che essere il software EUKLIS KLIS CITY & CARS. Grazie all’innovativa applicazione sviluppata da Euklis by GSG International, la Polizia Locale è ora in grado di ricercare – in modo semplice e intuitivo - informazioni sui transiti di veicoli registrati dal sistema di videosorveglianza e di visualizzarne i relativi filmati. Quando una targa viene riconosciuta, l’applicazione KLIS City&Cars provvede a salvare le informazioni relative a tale transito (ad esempio data, ora, targa, immagine catturata dalla telecamera KLIS ROAD-LPR) all’interno del software Genetec Omnicast, così da permettere una successiva visualizzazione del filmato registrato dalla telecamera di contesto.

L’impianto è stato sviluppato in collaborazione con b! powered by Reteco (Gruppo CEIT SpA) – una delle più grandi e competitive realtà nel panorama delle TLC. b! SpA si posiziona tra i System Integrator più qualificati d’Europa, con focus su soluzioni e servizi professionali in ambito Networking, Security, Unified Collaboration, Data Center, Cloud&Applications. Con oltre 120 enti pubblici Clienti, è Leader nel Triveneto per le Soluzioni di Videosorveglianza urbana. Pluripremiato per alcuni degli impianti progettati ed installati, nel 2012 si attesta tra i primi Top 25 Players in Italia nel comparto della Security, classificandosi 1° tra i “TOP25 di tutto il settore per Crescita dei Ricavi (aziende PMI e Corporate)”, 1° in Veneto e 7° in Italia nella classifica “TOP25 System Integrator per fatturato”. Storica e proficua è la partnership tecnologica che lega b! SpA a GSG International nell’ambito della Security Urbana, di cui è testimonianza l’impianto realizzato per i Comuni del Medio Polesine.

Il sistema oggi centralizza una ventina di telecamere di videosorveglianza e 6 telecamere lettura targhe KLIS ROAD-LPR. Grazie all’architettura risultante, l’impianto è stato predisposto a implementazioni future e la capacità di integrare il sistema di lettura targhe con il software di videosorveglianza ha rappresentato il fattore chiave di successo del progetto. Infatti ad oggi in Italia sono presenti più di 1000 comuni che gestiscono i sistemi di videosorveglianza tramite il software Omnicast: KLIS CITY & CARS è l’unica applicazione che permette una vera integrazione tra le telecamere KLIS LPR per la lettura targhe e Omnicast, permettendo di ridurre al minimo i costi e i tempi di ampliamento grazie all’integrazione con il sistema di gestione video centralizzato pre-esistente.

www.euklis.it  



pagina precedente