Applicazioni e soluzioni

Prodotti

Tyco: i furti nel periodo natalizio costano ai retailer l’1,4% del fatturato

27/12/2013

MILANO - Tyco Retail Solutions ha avviato una campagna informativa il cui obiettivo è quello di aiutare i retailer a potenziare i propri strumenti di sicurezza, facilitando la prevenzione dei furti, molto frequenti nel periodo natalizio. I dati dell’azienda parlano chiaro: le perdite costano ai retailer in media l’1,4% del loro fatturato. I furti, sempre secondo Tyco, aumentano fino al 40% durante le feste: quelli commessi da clienti e gruppi organizzati rappresentano circa il 36% delle perdite, mentre i furti commessi dai dipendenti si aggirano attorno al 44%. Quali sono gli articoli preferiti dai ladri? Al primo posto gli oggetti di valore e di piccole dimensioni, come profumi e cosmetici, accessori, telefoni e piccoli elettrodomestici, rasoi.Di recente si è registrato un aumento dei furti nel settore degli alimenti. Anche in questo caso sono preferiti articoli di maggiore valore come insaccati, formaggi e liquori.

Il momento preferito di solito coincide con quelli di maggiore affluenza nel punto vendita: nel week end e nelle settimane di shopping più intenso, come quella prima di Natale o durante i saldi. I criminali più organizzati approfittano degli istanti in cui i commessi sono generalmente meno attenti, come l’apertura, la chiusura e i cambi di turno. Si complica progressivamente il modus operandi dei ladri abituali. In genereviene fatta una rapida analisi delle misure di sicurezza presenti nel negozio per individuare possibili vulnerabilità e si cerca un’opportunità nei punti vendita dove queste sono minime o inesistenti.Alcuni arrivano persino a utilizzare dispositivi specifici, come borse metallizzate o inibitori di frequenza, per aggirare le misure di sicurezza dello store.

I suggerimenti di Tyco per evitare i furti nel retail                               


I sistemi antitaccheggio e le telecamere di sicurezza non solo proteggono gli articoli ma hanno anche un effetto dissuasore. Occorre collocarli in modo che siano ben visibili, specialmente nei punti più vulnerabili, come l’ingresso dei camerini o le uscite d’emergenza. I sistemi antitaccheggio non devono interferire con la shopping experience del cliente: è imporante che quest’ultimo possa vedere al meglio tutti i prodotti, e per quanto possibile, toccarli e provarli. Al giorno d’oggi esistono sistemi di protezione efficaci che consentono di farlo. I retailer devono preoccuparsi della sicurezza sin dalla fase di progettazione del punto vendita.

 

L’ideale sarebbe progettare il negozio in modo che i clienti debbano passare davanti alle casse prima di uscire. È altresì conveniente non esporre prodotti vicino all’ingresso. È necessario mantenere gli spazi sempre puliti e ordinati. Non solo si fa una migliore impressione ai clienti, ma si aiuta i commessi a controllare che non manchi alcun prodotto. Oltre a un numero di dipendenti sufficiente e preparato, occorre evitare anche il fenomeno del furto interno, una delle cause principali di perdite nel retail. Anche in questo caso sono preziose le telecamere di vigilanza.


www.tycofs.it

 

 

 


Tag:   Tyco,   sicurezza,   antitaccheggio,   furti,   etichette,  

pagina precedente