Applicazioni e soluzioni

Innovation Case

Soluzione wireless totalmente bi-direzionale a tecnologia digitale FSK

16/05/2013

INNOVARE: COSA? L’IDEA

Per lungo tempo la tecnologia wireless, associata ai sistemi di sicurezza, è stata sinonimo di vulnerabilità: era poco apprezzata e altrettanto poco utilizzata dai professionisti del settore.
La convinzione che i sistemi di allarme wireless non possano essere affidabili come quelli filari deriva però dall’utilizzo di vecchie tecnologie dotate di trasmissioni unidirezionali, le quali non sono in grado di verificare se le informazioni dei dispositivi in campo abbiano correttamente raggiunto il ricevitore. Per risolvere tale deficit, l’introduzione della connettività bidirezionale tra i dispositivi si è dimostrata rivoluzionaria. Un sistema wireless completamente bidirezionale ha infatti come prerogativa quella di avere elementi in campo aventi funzione sia di trasmettitore che di ricevitore. Ciò rende certo il trasferimento del messaggio inviato al dispositivo.
La trasmissione è sicura e verificata, in quanto ogni comunicazione ha bisogno della relativa conferma di ricezione e il messaggio è continuamente re-inviato fino alla conferma di corretta trasmissione da parte del dispositivo: in questo modo il sistema diventa pressoché immune alle interferenze sporadicamente emergenti.
L’evoluzione tecnologica dei sistemi di allarme fa sì che essi si rinnovino e si migliorino continuamente, esattamente come nei mercati dei PC, della telefonia mobile, della connettività. L’affidabilità ottenuta, pertanto, è un traguardo che si è stati capaci di raggiungere attraverso l’impegno, lo studio e l'innovazione continua.

INNOVARE: COME? LA SOLUZIONE

La soluzione è ABAX, un sistema wireless rivoluzionario progettato con l’obiettivo di ottenere lo stesso livello di sicurezza di un filare. La linea ABAX  ha ottenuto il  Certificato EN50131 di grado 2, che ne consente l’utilizzo anche per la protezione di strutture ad alto rischio di effrazione.

  • Utilizza banda di frequenza 868Mhz, in tecnologia digitale FSK.
  • Il sistema è totalmente bidirezionale con 20 dispositivi diversi a corredo
  • Comunicazione criptata bidirezionale tra i dispositivi, alto livello di protezione contro il sabotaggio
  • Nessuno stand-by dei trasmettitori (annullata la funzione “sleeping” che caratterizza i sistemi monodirezionali, in cui il dispositivo si addormenta per qualche minuto dopo un allarme).
  • Tempo di supervisione: da un minimo di 12 secondi a 24 o 36. Il tempo è programmabile da software.
  • Unico sistema con un sensore Doppia tecnologia bidirezionale.
  • Durata batterie: da 3 a 5 anni

UNITA’ PRINCIPALI

 

Quattro anni fa, al momento del lancio sul mercato del sistema ABAX, nell’offerta erano disponibili cinque dispositivi. Fin dall’inizio, il sistema era stato progettato in modo da consentire il suo libero sviluppo futuro. Attualmente nell’ambito del sistema radio ABAX si possono distinguere più di 20 diversi tipi di dispositivi wireless, alcuni dei quali semplicemente innovativi e quasi unici nel loro genere. Tale varietà di gamma consente di realizzare praticamente qualsiasi tipo di sistema, ma anche di sfruttare i vantaggi della connettività wireless durante la realizzazione del progetto di una Casa Intelligente. Bisogna anche ricordare le possibilità offerte dal controllo remoto tramite Internet o con l’uso degli applicativi mobile per i sistemi Android e IOS di Apple, che garantiscono, in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo, il pieno controllo dell'impianto.

 

ACU100 –ACU 250

 

Il Controller (ACU100 versione universale e bus, ACU 250 versione solo BUS) permette la gestione di 48 dispositivi. Sulle centrali INTEGRA è possibile configurarne fino a 14.

Grazie alla moderna tecnologia Satel, è stato possibile implementare la modalità di funzionamento attivo/passivo dei dispositivi (selezionabile in modo autonomo per ogni sensore controllato dal sistema). Questa opzione è possibile grazie al fatto che non solo la centrale di allarme è informata sullo stato dei rivelatori, ma anche questi ultimi sono informati circa lo stato della centrale. Quindi, quando il sistema d'allarme è disinserito, i diversi sensori inviano le violazioni solo durante la chiamata del controller, ovvero ogni 12, 24 o 36 secondi (tempo programmabile da software). Ad impianto inserito, invece, l’invio della violazione sarà immediato, così come in caso di rimozione non autorizzata di un rivelatore dal sistema. Questa caratteristica è praticamente unica, perchè la funzione di antirimozione è configurabile con valori differenti per ogni sensore installato, dando quindi una specifica importanza ad ogni dispositivo.

 

I COMPONENTI

 

Di seguito alcuni componenti che fanno la differenza.

APMD-150: sensore a doppia tecnologia PIR+ microonda per la protezione di ambienti soggetti a sbalzi termici, dovuti ad esempio alla presenza di termoconvettori o condizionatori, ed in tutte le aree soggette a falsi allarmi per difficili condizioni ambientali.


APT-100
: telecomando bidirezionale con conferma dell’operazione. Cinque tasti e sei funzioni completamente configurabili: nessun tasto è già dedicato ad una funzione standard, nessuno può inserire o disinserire il sistema senza questa informazione “in chiaro”, inoltre ogni tasto non usato è automaticamente definito come tasto di interrogazione di stato dei 3 LED presenti sul telecomando, anch'essi completamente configurabili. Un’altra innovazione è data dalla possibilità di configurare tasti e LED dei vari telecomandi, in modo diverso utente per utente.

 

ARD-100: sensore di movimento sui tre assi dotato di accelerometro (lo stesso dispositivo elettronico presente sui nuovi smartphone che permette di definire la posizione di lavoro del rilevatore analizzando esattamente dove esso si trovi al momento dell’inserimento). Immaginiamo la comodità e l’efficacia di questo rilevatore quando montato su finestre di tipo vasistas, nei lucernari delle mansarde, oppure ancora nei musei o nelle gallerie d’arte.

 

AGD-100: un piccolo ed efficace rivelatore microfonico di rottura vetro.

 

ATD-100: sensore di temperatura con due soglie di intervento configurabili da remoto, ad esempio per controllare un impianto di riscaldamento in inverno ed un impianto di condizionamento in estate. Le temperature vengono visualizzate dalla tastiera Touch INT-KSG.

 

ASW-100: presa comandata a 230V per controllo remoto dei dispositivi connessi, con pulsante di comando anche in locale.

 

AFD-100: sensore di rilevazione antiallagamento con sondino remotabile per aree soggette a rischio acqua.

 

Naturalmente questi sono solo alcuni dei numerosi dispositivi disponibili e, grazie alla bidirezionalità, sono tutti regolabili da remoto via software. E' possibile quindi regolare la sensibilità del microfono del sensore di rottura vetro o le sensibilità del PIR e delle Microonde dell’APMD-150, senza doverli aprire. È importante sottolineare che i più recenti componenti possono essere utilizzati anche nei più vecchi sistemi ABAX, a dimostrazione di quanto SATEL sia attenta a proteggere l'investimento dei clienti.

Tra gli altri componenti segnaliamo: APD100: rivelatore infrarosso, con 3 livelli di sensibilità e discriminazione animali fino a 15 Kg, copertura 11 mt; AMD-102:contatto magnetico con  zona supplementare tapparella/vibrazione/NC.

 

Controllo diagnostica e dimensionamento

 

Associando il sistema ABAX alle centrali INTEGRA di Satel, si ha anche a disposizione un potentissimo tool di controllo che, oltre alla visualizzazione dei segnali ricevuti dai vari dispositivi - sia in termini di livello di segnale, che di qualità -offre anche l’emulazione di un oscilloscopio. Tale emulazione rende possibile visualizzare, sensore per sensore, lo spettro del segnale ricevuto dal segnale proprio del sistema ABAX che la presenza di possibili disturbi radio presenti nell’ambiente. Il risultato di queste verifiche è inoltre esportabile su file per archiviazione o verifiche successive.

A corredo del sistema, Satel propone un tester per lettura di segnali radio ARF-100 che simula la comunicazione radio con la ricevente indicando livello e bontà del segnale. Tale accessorio è utilissimo per l’individuazione e la conferma dell’esatto dimensionamento dell’impianto.

 

 

INNOVARE: CON CHI? L’INNOVATORE

 

Satel, produttore riconosciuto ed apprezzatissimo in tutta Europa, leader di mercato per l’antintrusione e la domotica, propone una vasta gamma di prodotti per ogni esigenza ed ogni tipo di installazione. Il suo successo è dovuto al perseguimento di una filosofia basata sull’innovazione e sulla cura dei sistemi elettronici, con l'ingegnerizzazione e la produzione di ogni singolo componente del suo vasto catalogo. Da quest’anno Satel lancerà una nuova sfida sul mercato con la gamma di centrali convenzionali che, avendo ottenuto la certificazione EN 54, saranno disponibili a breve. La missione di Satel è mantenere la posizione di leader tecnologico finora raggiunta nel mercato della sicurezza. Satel offre soluzioni funzionali che utilizzano gli ultimi ritrovati della tecnologia in ciascun settore di protezione dei beni. Gli oltre 240 operatori impegnati nella realizzazione di questo compito, nonché il continuo upgrade degli impianti di produzione, rendono possibile il raggiungimento degli obiettivi aziendali.

 

www.satel-italia.it


Tag:   Satel,   wireless,   sicurezza,  

pagina precedente