Applicazioni e soluzioni

Application Case

D-Link tutela l’arte Barocca in uno dei più famosi Atenei italiani

16/09/2013

L’Università per Stranieri di Perugia si dota di un sistema di videosorveglianza completo firmato D-Link.

22 videocamere, 3 registratori di rete NVR e 7 switch D-Link per una soluzione di sorveglianza su IP professionale e moderna.

L’Università per Stranieri di Perugia – antica e prestigiosa istituzione dedicata all’insegnamento e alla diffusione della lingua italiana – ha deciso di avvalersi del supporto delle soluzioni di videosorveglianza di D-Link per garantire un efficace controllo di tutto il complesso universitario e una maggiore sicurezza interna dell’edificio.

L’Ateneo, composto da una sede Centrale – Palazzo Gallenga Stuart – e da quattro sedi distaccate, richiedeva un sistema di Videosorveglianza efficiente ma poco invasivo, in grado di controllare i numerosi accessi alla struttura, posti anche a notevole distanza tra loro. Necessità primaria era preservare il patrimonio di beni materiali e immateriali dell’Università – una palazzina del XVIII secolo di rilevante interesse storico-artistico – garantendo l’incolumità delle persone, dissuadendo
atti di vandalismo e, laddove necessario, fornendo prove video di eventuali atti criminosi.

La soluzione offerta da D-Link è un sistema di videosorveglianza su IP composto da 22 videocamere digitali, 3 videoregistratori di rete (NVR) e 7 switch a integrazione della rete esistente, installato grazie al supporto del proprio partner Adalab Snc, specializzato in consulenza e installazione di soluzioni IT.

Due i modelli di videocamera D-Link utilizzati:

  • La videocamera professionale Day&Night DCS-7110, dotata di tecnologia PoE (Power over Ethernet), consente l’alimentazione delle videocamere direttamente tramite il cavo Ethernet ed è quindi ideale per un’installazione non invasiva, con cablaggi minimi e poche tracce da creare nei muri.

Utilizzate sia per monitorare con discrezione l’esterno senza alterarne la facciata caratterizzata da blocchi di grandi finestre, cornicioni e pilastri, sia per gli interni di pregio architettonico, come il vestibolo e lo scalone d’ingresso, le DCS-7110, sono state impostate
per inviare avvisi email e snapshot ad alta definizione al rilevamento di movimenti, anche
in totale oscurità – grazie ai LED a infrarossi, al sensore CMOS progressivo e alla tecnologia ICR. Grazie alla funzione di rilevamento delle manomissioni, la videocamera avvisa il responsabile della sicurezza anche nel caso in cui venga reindirizzata, messa fuori fuoco, bloccata o coperta di spray.

  • La videocamera Full HD Cube DCS-2230 è stata installata nelle aree di maggior pregio per non intaccare la bellezza di decori e modanature, grazie al suo design minimal e compatto.

Piccola ma potente, è dotata di CPU e offre una visione panoramica inHD di un’area molto estesa o il dettaglio di una porzione video selezionata, grazie alla funzione ePTZ (pan/tilt/zoom elettronico). Funziona cioè come una videocamera motorizzata, ma è meno soggetta a guasti meccanici poiché non dotata di parti mobili.

Il sistema di videosorveglianza ha richiesto l’integrazione del network preesistente con alcuni apparati switch D-Link Green Gigabit: il DGS-1008P PoE, in grado di garantire un risparmio energetico nei momenti di non utilizzo; e il DGS-1008D,che consente all’amministratore di incrementare l’ampiezza di banda, migliorare i tempi di risposta e soddisfare pesanti carichi di lavoro e traffico video in HD. Due soluzioni silenziose ideali per biblioteche, aule o sale meeting perché prive di ventole.

A completamento del sistema di videosorveglianza, sono stati installati anche tre Videoregistratori di rete (NVR) D-Link DNR-322L, in grado di registrare il flusso video simultaneamente da un numero massimodi 9 videocamere ciascuno, 24 ore su 24, in determinati intervalli di tempo preimpostati (di notte, durante i fine settimana, ecc.), o sulla base del rilevamento di movimenti.

Il D-Link DNR-322L prevede la possibilità di proteggere i dati anche in caso di avaria dei dischi rigidi utilizzando una configurazione RAID 1, che consente la duplicazione dei video registrati su due unità disco distinte. Grazie al portale e alle app mydlinkTM, è possibile accedere al DNR-322L in modalità remota da computer o tramite App con il proprio smartphone. È inoltre possibile creare account utenti con privilegi di accesso diversi, specificando le videocamere per cui sono abilitati e limitando l’accesso agli NVR, nel pienorispetto della normativa vigente in materia di Privacy.

“D-Link ha permesso di installare una soluzione integrata e completa per proteggere beni e utenti dell’Università in modo discreto ed efficiente”, ha commentato Andrea Carnevali, sistemista e perito informatico di Adalab Snc. “L’esperienza accumulata nel networking e nella videosorveglianza consente a D-Link di rispondere alle esigenze di sicurezza più complesse con soluzioni semplici ed efficaci, che pongono sempre l’utente al primo posto.”

Maggiori informazioni sulla SmartRoom e sul sito www.dlink.com/it


Tag:   D-Link,   videosorveglianza,   tvcc,   sicurezza,   telecamere,  

pagina precedente