Applicazioni e soluzioni

Prodotti

La qualità dell'immagine e la precisione nei dettagli al top con le telecamere box di Hikvision

10/10/2013

VITTORIO VENETO (TV) - Con uno sguardo sempre orientato alla ricerca della novità e al perfezionamento della tecnologia, Hikvision ha presentato la gamma di telecamere box analogiche a 700TVL. Nel mondo della TVCC, dove le soluzioni IP stanno guadagnando sempre più consistenti fasce di mercato, l’avvento della tecnologia WD1 apre le porte a soluzioni analogiche evolute. La nuova gamma di telecamere analogiche affina ulteriormente la capacità di fornire immagini più dettagliate, con una sempre maggiore qualità del segnale video generato. Le telecamere analogiche in versione box prodotte da Hikvision si contraddistinguono per qualità delle immagini e per l’alta definizione a 700TVL; permettono di ottenere immagini alla risoluzione 960x576 pixel, garantendo la definizione di dettagli anche in condizioni di scarsa luminosità nella scena da riprendere.

 

Le nuove soluzioni, le cui prerogative le valgono la definizione di “La telecamera” per eccellenza, possono essere installate all’interno e, se alloggiate in custodia, anche all’esterno. La scelta dell’ottica più appropriata garantisce versatilità nella ripresa. Compatibile con ottiche a passo C o CS e con circuito di amplificazione (tipo Video) o senza (tipo Direct Drive). Vediamo ora quali modelli sono compresi nella gamma: i modelli DS-2CC11A1P-A e DS-2CC11A5P-A, equipaggiati di sensore da 1/3” a 976(H) x 576(V) pixel ad elevate prestazioni, per offrire un’immagine nitida ad alta definizione. Le funzionalità DNR di riduzione del rumore, l’elevato rapporto Segnale/Rumore di oltre 62dB e il WDR digitale permettono di ottenere immagini ben contrastate e pressoché prive di disturbi.

 

La sensibilità offerta da queste telecamere è di 0,001lux in modalità giorno a colori e 0,0001lux in modalità notte in bianco e nero. A garantire un’elevata nitidezza dell’immagine, sia a colori sia in b/n, è la caratteristica D&N a commutazione meccanica del filtro IR, che può avvenire in modo automatico oppure attraverso un comando esterno. Per le applicazioni all’esterno, attraverso la funzionalità SMART IR, queste telecamere riducono la luminosità offerta dalla scena ripresa, in modo da ridurre il fenomeno di sovraesposizione al centro dell’immagine. Il conforto del menu OSD permette una parametrizzazione più fine per le riprese in applicazioni più critiche. É possibile accedere al menu anche attraverso la seriale RS-485 (protocollo PELCO). L’abbinamento di queste telecamere con i registratori della serie WD1 garantisce il pieno sfruttamento delle 700TVL generate.

 

Per ulteriori informazioni, si può chiamare il numero 0438-6902 oppure scrivere a: itinfocomm@hikvision.com; www.hikvision.com

 


Tag:   Hikvision,   sicurezza,   tvcc,   videosorveglianza,   telecamere,  

pagina precedente