Applicazioni e soluzioni

Focus Product

Tecnologia multimegapixel con WDR a bordo camera

03/06/2013

I vantaggi della tecnologia multimegapixel si contano non solo sul fronte tecnologico, in termini di di qualità dell'immagine e livello di dettaglio raggiungibile, ma anche – sorprendentemente, forse – in termini di risparmio. Vediamoli assieme.


Vantaggi: più risoluzione, meno costi

 

Il primo vantaggio, naturalmente, riguarda la maggiore risoluzione.
Si calcola infatti che una telecamera 20MP (che ora rappresenta per Arecont Vision il top di gamma, ma che a brevissimo verrà affiancata da una telecamera che raggiunge addirittura i 40MP) offra una risoluzione pari a quella di ben 64 telecamere in risoluzione standard VGA.
Da questo vantaggio tecnologico scaturisce anche un vantaggio economico: massimizzando infatti il campo visivo o FOV (Field Of View), si riduce il numero totale di telecamere utilizzate nel sistema, mantenendo uguale o superiore il numero di pixel nel progetto. Quindi con un minor numero di telecamere (ottenibile, appunto, grazie all'ampiezza del campo visivo o alla maggiore profondità di campo di queste telecamere) si incrementa la risoluzione. Il tutto con costi minori.

Costi di sistema

Il costo totale di proprietà è peraltro rappresentato da varie voci, non di rado superiori al costo della telecamera stessa - soprattutto in Italia dove il costo uomo è elevatissimo ed incomprimibile. Facciamo un esempio concreto: in caso di controllo del traffico urbano con un'unica telecamera 10 MP Arecont Vision possiamo ottenere lo stesso livello di dettaglio e la stessa visione panoramica d'insieme che potremmo ottenere con almeno nove telecamere VGA. Il tutto riducendo i costi aggiuntivi del sistema (che non è ovviamente composto solo dalla telecamera), ossia: cablaggio, manodopera, lente, enclosure, licenze NVR etc. Il rapporto è di 1 a 9.

Nel caso degli stadi (dove peraltro la normativa italiana richiede espressamente che possa essere identificabile la fisionomia di qualunque soggetto seduto), con poche unità multimegapixel si potrà ottenere un controllo totale, senza dover disseminare l'area di telecamere – con i costi aggiuntivi annessi.
 

WDR a bordo camera multimegapixel

 

Arecont Vision applica da tempo la tecnologia WDR a bordo di telecamere a singolo sensore (la cui gamma spazia da 1.3MP fino a 10 MP), e – come ultima novità – anche sulla telecamera panoramica a 180 gradi. Ma cos'è questa tecnologia?
Il Wide Dynamic Range è estremamente utile:
- se il soggetto da riprendere è posizionato all’interno di una zona con forte controluce, ad esempio in una vetrina con luce solare diretta;

- nelle zone ove si verificano bruschi cambiamenti di illuminazione, come porte o finestre che si aprono da interni scuri verso illuminazione esterna;

- nelle aree a condizioni di illuminazione invertita, per esempio guardando da una zona ben illuminata verso una zona più scura o in ombra.

Applicativi del WDR

Sul fronte applicativo, è particolarmente consigliato l’utilizzo del WDR negli ingressi dove la luce solare rappresenta un serio elemento di criticità, nei parcheggi e garage, nei tunnel, nei magazzini e nelle zone di carico, negli Hotel, negli uffici e nei negozi dove sono presenti ampie vetrine e finestre, e in generale in tutte le installazioni nelle quali le telecamere debbano essere posizionate in prossimità di fonti luminose.


WDR a bordo camera panoramica

L'ultima nata di casa Arecont Vision è la telecamera panoramica 180° a 12 MP della gamma SurroundVideo® (che già contempla la telecamera a 360° da 8 a 20 MP e la telecamera a 180°, sempre da 8 a 20 MP) che incorpora a bordo camera la tecnologia WDR.

In un futuro - molto prossimo - Arecont lancerà le prime telecamere a 40MP, che incorporano quattro sensori da 10MP cadauno. Stay tuned!


www.arecontvision.com


Tag:   Arecont,   tvcc,   videosorveglianza,   telecamere,  

pagina precedente