Applicazioni e soluzioni

Application Case

Integrazione di domotica, sicurezza e automazioni in uno show room romano

04/02/2013

Stato di fatto ed esigenze del cliente

Loshowroom Made di Roma è nato dalla collaborazione tra Next Domus e l’Architetto Stefano Dorata, che hanno dato vita a uno spazio espositivo lussuoso e innovativo dove il design si integra con le più avanzate tecnologie. Lo showroom permette al cliente non solo di toccare con mano le potenzialità dell’integrazione di impianti e dell’ottimale connubio con un arredo ricercato, ma soprattutto soluzioni a 360° tra tecnologia, interior design e complementi di arredo. La superficie dello showroom misura 70 mq e la sua struttura è stata disegnata dall’architetto e progettata dal punto di vista tecnico da Next Domus: si possono distinguere due ambienti, uno living e uno di intrattenimento. In questi ambienti Next Domus ha realizzato l’integrazione e la gestione dei sistemi di luci, motori, audio e video, climatizzazione, riscaldamento, videocitofonia, sistema d’allarme, antintrusione e di videosorveglianza.

La tecnologia messa in campo

La gestione completa e integrata di questi impianti avviene tramite l’utilizzo di 2 touch screen, di cui uno installato a parete e l’altro portatile con tecnologia a radio frequenza, e anche tramite un iPhone Apple. Le interfacce sono state realizzate in modo tale da rendere il più semplice possibile la gestione completa dei suddetti impianti. Il sistema di automazione Crestron gestisce luci, clima e tendaggi degli spazi sempre tramite il touch-panel a parete, unico elemento che tradisce la presenza di tanta tecnologia, perfettamente dissimulata nell’arredamento. Anche gli impianti audio e video sono controllati da Crestron e una serie di scenari già impostati permette di combinare tra loro tutti questi aspetti. Il principale punto di gestione di tutti gli impianti è il touch panel Crestron da 12’’ HD installato in corrispondenza dell’ingresso. Grazie all’inedito software sviluppato dai programmatori della Next Domus e dimostrato per la prima volta proprio in questo showroom, viene presentata ai clienti la semplicità con la quale si possono creare gli scenari personalizzati.

Gli impianti audio e video danno vita ad un sistema home theater, costituito dallo schermo ad alte prestazioni Stewart custom made da 100’’ con cornice in velluto, dal videoproiettore a LED Q750i della Runco, ed è completato da elementi in-wall B&W della Serie 7 e diffusori da pavimento (CM8 sempre B&W). Next Domus è stata particolarmente attenta alla presentazione di nuove tecnologie e integrazioni in relazione alle esigenze del mercato in merito all’aspetto di sicurezza e videosorveglianza. È stato infatti realizzato un sistema integrato tra centrale di allarme, DVR, telecamere, touch screen, sistema di controllo, controllo accessi porta di ingresso dello show room. È stata realizzata l’integrazione delle telecamere interne ed esterne sia in tecnologia analogica che in digitale (telecamere su IP). Le telecamere interne che comunicano in analogico sono integrate all’interno di un sensore di presenza, così da realizzare al tempo stesso sia l’aspetto tecnico di videosorveglianza che quello estetico tipico di uno show room. La distribuzione dei segnali video è stata realizzata in HDMI.

Il cliente, tramite Touch Screen, ha la possibilità di poter selezionare qualsiasi telecamera, sia in modalità live che registrata, e di visionarla sui touch stessi e su tutte le televisioni dello spazio espositivo, mentre da remoto si ha la possibilità di poter gestire il tutto tramite iPhone, iPad, e sistemi Android. È stato realizzato uno scenario automatizzato per la sezione sicurezza e videosorveglianza: all’inserimento del sistema di sicurezza tramite password da touch screen, al momento dell’uscita dallo show room, si attiva la sensoristica interna e l’elettroserratura della porta. È stato inoltre realizzato un sistema di controllo accessi tramite integrazione tra videocitofono, lettore biometrico e sistema di supervisione Crestron. Il videocitofono è inoltre interfacciato al centralino telefonico in tecnologia VOIP; si possono supervisionare da touch screen e da smart phone le immagini riprese dalla telecamera integrata nel videocitono e si può interagire a livello audio con l’utente all’ingresso della porta. Il committente ha molto apprezzato lo show room così concepito, e soprattutto ha riscontrato un forte apprezzamento da parte dei tanti clienti che lo visitano. Non a caso è arrivato finalista al prestigioso Premio H d’oro 2011 per gli impianti realizzati nell’anno 2010. Il premio è stato lanciato nel 2006 da HESA Spa ed è ora passato sotto la governance di Fondazione Enzo Hruby, che con il Premio condivide la finalità di promuovere la professionalità delle imprese di installazione e, nello specifico del Concorso, di valorizzare la qualità e l’originalità delle realizzazioni.

www.accadoro.it

 



pagina precedente