Applicazioni e soluzioni

Application Case

Videocontrollo per il Ponte del Mare

17/12/2012

Stato di fatto ed esigenze del committente

Il Ponte del Mare è un ponte strallato ciclo-pedonale di recente costruzione nella città di Pescara. Con i suoi 466 metri di lunghezza tra le spalle ed i 172 metri di luce dell’impalcato sospeso, è tra i ponti ciclo-pedonali più grandi in Europa. Il ponte collega la riviera sud con quella nord del fiume Pescara, permettendo di creare la necessaria continuità al Corridoio Verde Adriatico, la pista ciclabile che corre lungo tutta la costiera adriatica da Ravenna a Santa Maria di Leuca, in via di completamento.

La tecnologia messa in campo

Il progetto si è evoluto con il cablaggio, l’installazione e il collaudo dei seguenti apparati:

• Telecamere in cabinet da esterno con tecnologia e sensore megapixel da 2Mp e ottica da 3.3-12mm (VKD-MP250) o 3Mp con ottica da 8-16mm (VKD-MP350), con ausilio di illuminazione IR ad alta efficienza e filtro ICR, mentre il sistema di trasmissione è stato affidato a protocollo di rete TCP\IP. 

• Unità speed dome endless con zoom ottico 36x (VKD-M360) e sistema di trasmissione tramite protocollo di rete TCP\IP.

• Per evitare rallentamenti dovuti agli elevati flussi IP e alle elevate temperature, si è dovuto provvedere alla realizzazione di una rete ad anello ridondante con sistema a fibra ottica monomodale e switch industriali (SWC5D) con elevate prestazioni anche a temperature elevate e montaggio barra DIN a 24Vac.

• La registrazione e l’analisi logica di funzionamento è stata affidata al sistema VKD-RAID128, in grado di supportare fino a 128 apparati IP con 16 slot per hard disk in modalità RAID 1 o 5, 2 reti 10/100/1.000 MBps e 3 alimentatori ridondanti, il tutto assemblato in un mobile rack metallico. Visto l’elevato flusso di dati, sono stati utilizzati 12 Hard disk da 2Tb in grado di garantire fino a 1 mese di registrazioni di backup.

• La parte di supervisione è stata invece realizzata con il sistema hardware e software CENTER128 di Videotrend, con l’ausilio di 4 monitor in cabinet metallico da 42”PR-M42D+, che è in grado di visualizzare fino a 128 canali (32 per ogni monitor) in real time.

• Il sistema, inoltre, è già predisposto per un futuro ampliamento con sistema di analisi video, serie VKD-AV, in grado di rilevare l’abbandono di oggetti, l’occupazione di spazi riservati, analisi direzionale, motion detector avanzato ed altre importanti funzioni.

www.videotrend.net


Tag:   Videotrend,   telecamere,   tvcc,   videosorveglianza,   IP,  

pagina precedente