Applicazioni e soluzioni

Application Case

Credenziali sicureper gestire l’accesso(e non solo) ad uffici condivisi

22/11/2012

Stato di fatto ed esigenze del committente

La società Performance Buildings fornisce soluzioni tecnologiche per uffici “on-demand”, offrendo l’accesso a spazi condivisi – piacevoli e ben attrezzati, con costi gestionali più bassi e consumi energetici ridotti – solo se e quando se ne ha realmente bisogno. Fondata nel 2009, la Performance Buildings opera attualmente in Svizzera, Germania e Stati Uniti, impiega cinque diversi staff e ha ambiziosi piani di espansione in Asia e Sudafrica. Le sue soluzioni consentono di utilizzare, per un accesso sicuro, sia strumenti tradizionali come le smart card, sia strumenti più evoluti come smartphone con tecnologia NFC e PIN. Gli ambienti sono arredati da Design Offices, azienda di Monaco di Baviera che offre un’ampia gamma di mobili per ufficio. La Performance Buildings permette ad aziende legalmente distinte di condividere spazi per uffici in modo sicuro grazie a un rigoroso sistema di identity management.

La principale sfida consisteva pertanto nell’adottare una soluzione efficace, efficiente e affidabile che fosse non solo automatizzata e adattabile a qualsiasi esigenza e contesto, ma anche interoperabile con l’architettura IP adottata. Come ha spiegato Vishal Malik, CEO di Performance Buildings, “avevamo bisogno di una forte struttura di governance dell’identity management per far sì che l’esperienza del cliente finale fosse pienamente soddisfacente”. Dal punto di vista di Design Offices, era essenziale poter contare su un partner che offrisse soluzioni tecnologiche in grado di rispecchiarne gli standard e di aiutare ad abbattere i costi. “Per fare un esempio – ha ricordato Phill Handy, Managing Director dell’azienda – volevamo essere capaci di offrire un accesso 24 ore su 24 agli uffici e servizi con check-in e check-out automatici senza che fosse necessario ricorrere a personale aggiuntivo”.

La tecnologia messa in campo 

Performance Buildings ha scelto HID Global perché era l’unica azienda in grado di offrire il supporto necessario alla sua avanzata architettura IT. “Il Reader/Controller Edge®è l’unica soluzione open IP disponibile sul mercato”, ha spiegato Malik. “Grazie alla sua interfaccia di applicazione (API), poteva essere facilmente integrato al nostro software e installato; senza dimenticare che i lettori multiCLASS®ci permettono di impiegare un unico prodotto standardizzato per la maggior parte degli edifici – e ciò grazie alla loro interoperabilità con un’ampia gamma di vecchie e nuove smart card”.

Se l’applicazione Opin®permette di abbattere i costi ed è facilmente integrabile ai reader/controller Edge, “l’EdgeReader ERP40 fornisce un’intelligence per l’accesso con la quale si può fare molto più che aprire semplicemente degli ingressi con le smart card: l’integrazione con la nostra architettura IT consente già oggi di usare credenziali autenticate per gestire l’illuminazione, la climatizzazione e gli impianti audio, e un domani ci servirà per prenotare gli spazi e assegnare i compiti relativi alla gestione della struttura”. Grazie all’impiego della tecnologia Power over Ethernet, EdgeReader rende superflui cablaggi e rifornimenti energetici aggiuntivi.

E la tecnologia multiCLASS di cui è dotato offre maggiore flessibilità agli utilizzatori finali, che potrebbero trovare più conveniente registrarsi e utilizzare i propri smartphone NFC o le proprie card RFID. Flessibilità, semplicità d’uso, affidabilità e assistenza a livello globale sono quindi i fattori decisivi che hanno portato alla scelta di HID Global, la cui soluzione è attualmente utilizzata per l’accesso agli uffici e alle sale riunioni da parte di utilizzatori finali e service provider.

Vantaggi a breve e medio termine

Grazie al multiCLASS reader di HID, Performance Buildings ha potuto automatizzare un’ampia gamma di esigenze legate agli utilizzatori finali (inclusi l’identificazione e i diritti di accesso), aiutando così a “collegare” persone e luoghi e riducendo, al contempo, il lavoro amministrativo. Senza dimenticare che un sistema automatizzato, utile per tracciare con cura l’uso (e la richiesta) degli uffici, consente anche una gestione più efficiente degli spazi di lavoro. “Un ulteriore vantaggio – ha aggiunto Malik – consiste nel fatto che utilizzando i lettori multiCLASS insieme ad altre tecnologie all’interno della stessa ‘scatola’ è ora possibile attivare diversi sistemi informativi: ad esempio,un card reader può attivare una firma nello user account del vicino touch screen pubblico dove sono disponibili servizi come la prenotazione di un taxi o di un ufficio”. A soli sei mesi dall’installazione, l’azienda ha già ottenuto un primo ritorno sull’investimento e ha registrato un importante miglioramento dell’efficienza – lo stesso rilevato, con grande soddisfazione, da Design Offices. “I riscontri sono stati ottimi”, ha dichiarato Phill Handy. “I clienti sono contenti perché il sistema è semplice e divertente da usare, e noi lo siamo perché risparmiamo sul personale e abbiamo snellito la burocrazia senza compromettere privacy e sicurezza: un’ulteriore conferma della bontà di questa soluzione”.

www.hidglobal.com


Tag:   HID Global,  

pagina precedente