Applicazioni e soluzioni

Prodotti

Contradata presenta il nuovo modulo TQMa6X, scalabile e potente

19/12/2012

MONZA (MI) - Specializzata da oltre 30 anni nel settore dei PC industriali e delle soluzioni embedded, Contradata ha presentato il nuovo modulo CPU TQMa6X sviluppato da TQ Components sfruttando la serie di processori Freescale iMX6. Siamo dinanzi a una soluzione ottimale per varie applicazioni, come i dispositivi HMI e i sistemi di controllo industriale, grazie alla varietà di interfacce, al basso consumo e alle dimensioni estremamente ridotte (74 x 54 mm). Il nuovo modulo offre supporto per display con risoluzioni fino a Full HD e tra le altre fondamentali prerogative della soluzione, perfetta in applicazioni Multi-Touch e Multi-Display così come nelle applicazioni di puro controllo, citiamo la connessione simultanea fino a 4 display e la possibilità di rappresentare contenuti differenti.

I 360 pin di connessione alla baseboard offrono all’utente un ricco set di interfacce che include Gigabit Ethernet, USB Host/USB OTG, 3 linee UART e 2 linee CAN 2.0B. Per quanto riguarda la connessione LCD, l’utente può pilotare sia display paralleli sia Single/Dual LVDS. Una porta HDMI può inoltre essere utilizzata per la connessione monitor ed è anche possibile aggiungere funzioni, usando il bus parallelo dati/indirizzi e le interfacce SDIO, SPI, I2C e PCIe. TQMa6X viene offerto con memoria DDR3L fino a 2GB, memoria Flash NOR SPI fino a 128 Mbyte e fino a 64 GB eMMC per programmi e dati. Inclusi nel modulo sono una EEPROM, un RTC e un Real Time Clock tamponato a batteria dalla baseboard.

Una soluzione flessibile e scalabile

Il modulo presenta un'altra caratteristica chiave, quella della reperibilità di lungo periodo, fino a 15 anni, caratteristica che si coniuga a un elevato livello di integrazione delle interfacce. Quest'ultima prerogativa rende la soluzione flessibile in applicazioni quali controllo industriale, sistemi ferroviari, automotive e medicali. La scalabilità offerta dalle CPU Cortex A9 nelle versioni single, dual e quad-core consente di ottimizzare la scelta del modulo in base all’applicazione, arrivando fino alla massima potenza della versione quad-core con clock di 1.2 Ghz. Il kit di sviluppo a corredo permette all’utente di valutare con immediatezza e in modo semplice una serie di possibili scenari applicativi. Per il modulo è disponibile un BSP Linux. Sono anche previsti e in fase di adattamento i BSP per i sistemi operativi Windows Embedded Compact 7, Android, QNX e VxWorks.

www.contradata.com


Tag:   Contradata,   informatica,   embedded,  

pagina precedente