Applicazioni e soluzioni

Application Case

La Polizia di Stato integra l’antintrusione con i nebbiogeni

16/10/2012

Ad integrazione dei classici sistemi antintrusione, la Polizia di Stato italiana ha scelto i nebbiogeni Protect per proteggere i propri locali sensibili, quali armerie, depositi di apparecchiature sofisticate, archivi di documenti riservati, ecc. Il Gruppo Protect vantava già ottime referenze in vari paesi nordici, come in Inghilterra e in Danimarca, presso le relative polizie nazionali, le quali riconoscono da tempo la tecnologia nebbiogena come uno strumento molto efficace per la protezione antifurto. Sono anche state fatte delle esercitazioni con cani poliziotto addestrati ad orientarsi nella nebbia generata dai sistemi nebbiogeni per la ricerca di eventuali ladri sorpresi dalla nebbia all’interno dei locali durante un furto con scasso. Ora anche in Italia Protect segnala la prima storia di successo con la Polizia di Stato.

La tecnologia messa in campo

Ciò che non vedi non rubi. E’ questo il concetto semplice e intuitivo da cui nasce l’innovazione dei sistemi nebbiogeni, ovvero una protezione attiva e concreta contro furti e atti di vandalismo, che, a differenza dei classici sistemi di allarme o di videosorveglianza, blocca i furti nei primi secondi. Semplice, perché scatta l’allarme e il sistema Protect entra in funzione riempiendo l’ambiente, in meno di 10 secondi, con una densa e impenetrabile nebbia bianca, atossica e innocua per persone, animali e beni. Protect A/S, gruppo danese presente anche in Italia con Protect Italia Srl, da oltre dieci anni studia e sviluppa una gamma di sistemi nebbiogeni adatti a proteggere attivamente qualsiasi tipo di ambiente, dal piccolo corner di negozi di abbigliamento fino a magazzini anche di oltre 200 metri quadrati.

Quattro prodotti diversi, FOQUS, Protect600, 1100 e 2200 ideali per proteggere attivamente ed efficacemente attività commerciali e abitazioni private contro furti e ladri. Gli apparati nebbiogeni Protect sono utilizzati per una protezione attiva in diversi settori: dalle attività commerciali, come ottici, gioiellerie, sale gioco, ad attività di logistica, come magazzini di stoccaggio e uffici, fino a settori in cui il livello di protezione risulta essere fondamentale, come banche e istituti finanziari. Proprio in questi ultimi Protect ha sviluppato una pluriennale esperienza nell’applicazione dei propri sistemi nebbiogeni. Jyske Bank, Bank of Ireland e gli uffici Postali inglesi hanno installato, nei propri retro bancomat, cavo o sale sportello, i sistemi Protect, individuando in essi il completamento necessario ai propri sistemi di sicurezza e di vigilanza.

Protect A/S è presente dal 2008 in Italia con Protect Italia Srl, azienda leader in Italia con circa 1000 sistemi nebbiogeni installati e oltre 200 aziende installatrici Partner, ovvero aziende che sono state selezionate direttamente dalla sede italiana per la loro professionalità nell’installazione dei sistemi nebbiogeni a seguito dei corsi di certificazione organizzati da Protect Italia, come previsto dalla normativa europea vigente. Protect è da sempre impegnata nella ricerca e progettazione di soluzioni adatte alla protezione definitiva dei propri locali. Per questo, oltre che sviluppare continuamente innovazioni nel campo della sicurezza nebbiogena, pone particolare attenzione all’utilizzo dei materiali. Tutta la gamma dei sistemi nebbiogeni è infatti realizzata in acciaio, al fine di garantire non solo la massima affidabilità, ma anche di ridurre il rischio che il sistema venga manomesso.

La parola alla committenza

“Ad integrazione dei classici sistemi antintrusione, adottati a protezione interna di locali sensibili, è stato deciso di dotarsi di sistemi nebbiogeni” - ha dichiarato il reparto tecnico della Polizia di Stato chiamata 1^ Zona Telecomunicazioni, che ha aggiunto: “nello specifico, il sistema nebbiogeno ritenuto più idoneo a soddisfare le molteplici esigenze, emerse in fase di progettazione, è il sistema Protect”. Gianni Vittadello, direttore commerciale di Protect Italia, ha mostrato grande soddisfazione per la notizia: “solo chi accetterà di modificare le proprie abitudini e visioni mentali e deciderà di optare per nuove tecnologie, capaci di risolvere realmente e definitivamente il problema dei furti, potrà guardare avanti con serenità e tranquillità.” Vittadello ha poi aggiunto:”La Zona Telecomunicazioni della Polizia di Stato ha dimostrato grande professionalità e impegno ricercando, lei per prima, nuove tecnologie per proteggere se stessa e per dare il giusto segnale e messaggio a tutti dimostrando che oggi, con la prevenzione e i prodotti giusti, è possibile proteggersi da ladri e malintenzionati.”

www.protectglobal.it


Tag:   Protect,   nebbiogeno,  

pagina precedente