Applicazioni e soluzioni

Focus Product

Combinazioni vincenti per qualsiasi esigenza di videosorveglianza

08/09/2012

In un mercato sempre più agguerrito, dove il committente si mostra sempre più informato ed esigente, alcune alleanze strategiche possono garantire nuove combinazioni in grado di soddisfare qualsiasi richiesta del mercato con risposte di qualità. In tal senso, dalla sinergia tra il videoregistratore SmartVision di Sicurit Alarmitalia e la gamma di telecamere Panasonic – analogiche o IP – distribuite dalla stessa Sicurit, nasce una combinazione ideale di prodotto caratterizzata da alta qualità dell’immagine, ampia gamma di funzionalità ed elasticità di soluzioni. Ciò permette di soddisfare qualunque esigenza: dall’upgrade e integrazione di impianti TVCC esistenti, alla realizzazione di impianti ex-novo dotati delle più avanzate funzionalità di gestione, non ultima la possibilità di gestire l’impianto da Smartphone e Tablet. Vediamone i dettagli. SmartVision è un videoregistratore digitale che consente di visualizzare le immagini in diretta o consultare un archivio di registrazioni direttamente anche da uno Smartphone.

 

Svolge funzioni di registrazione e archiviazione ed è in grado di trasmettere immagini altamente compresse anche su reti a bassa banda. Supporta la compressione H.264/MPEG4 per rendere fluide le sequenze animate anche su dispositivi mobili. Permette ai software client remoti di ricevere da SmartVision immagini dimensionate per ogni singola telecamera, aumentando dinamicamente la risoluzione e il livello di qualità a seconda del layout e della telecamera selezionata. Una ricca suite di programmi e accessori hardware consente di gestire e personalizzare l’impianto. SmartVision è corredato da un potente software di gestione – VDGPRS Manager - e da numerosi tool sviluppati per soddisfare e semplificare le operazioni di setup della macchina. Il videoregistratore SmartVision è disponibile in tre diverse tipologie: solo ingressi analogici; solo ingressi IP e modelli ibridi, in grado di gestire sia segnali analogici che IP.

 

La sinergia di SmartVision con la linea video di Panasonic si esprime in particolare con la nuova telecamera PISW316LE, in grado di effettuare riprese perfette in totale assenza di luce, grazie agli illuminatori IR-LED che rilevano immagini fino a zero lux. Completano le caratteristiche dei supporti un ampio spettro di funzionalità intelligenti per una gestione migliore del monitoraggio, come la tecnologia Face Detection. Dopo un’installazione semplice ed automatizzata guidata da ABF (Auto Back Focus), Face Super Dynamic permette di visualizzare le immagini dei volti in modo straordinariamente chiaro. SuperDynamic e ABS (Adaptive Black Stretch) garantiscono l’acquisizione di una gamma dinamica 128x superiore rispetto alle videocamere convenzionali, mentre, per un monitoraggio a prova di intruso, oltre al sistema 3D DNR (Digital Noise Reduction), che riduce notevolmente i disturbi video, la tecnologia VIQS (Variable Image Quality on Specified area) consente di abbassare la qualità di risoluzione delle aree circostanti e aumentare quella di una singola area.

 

Ancora più flessibile e precisa, VMD (Video Motion Detection) programma l’osservazione di 4 aree specifiche con una scala di 15 livelli di sensibilità e 10 di grandezza. Le telecamere PISW316LE possiedono una considerevole reattività alla luce, grazie alla funzione Day&Night elettronica con LED ad infrarossi e focale 1.3, che garantisce una ripresa eccellente anche in totale assenza di luce. In questo modo è possibile rilevare 0.3 lux a colori e 0.05 lux in bianco e nero, con il modello PISW316L; oppure 0.3 lux a colori e 0 lux in bianco e nero con PISW316LE, se l’illuminatore IR è in funzione. Panasonic fornisce ai supporti un potente sensore MOS da 1.3 Megapixel e uno zoom ottico con fattore di ingrandimento pari a 6.4x, in risoluzione VGA. Resistenti a temperature comprese tra -40°C e +50°C, queste telecamere sono certificate IP66 per la resistenza contro acqua e polvere e dotate di staffa per montaggio a soffitto - pronte per essere installate in esterno.

 

I due modelli della gamma registrano immagini in alta risoluzione a 1.280 x 960 (fino a 30 fps), le trasmettono in rete mediante streaming multipli con codifica H.264 e JPEG e ne permettono la registrazione HD, appoggiandosi alla piattaforma LSI UniPhier® di proprietà di Panasonic. Grazie alla scansione progressiva con una risoluzione HD pari a 720p, si ottiene una percezione migliore del movimento e di dettagli normalmente impercettibili. Le telecamere di rete sono classificate ONVIF. In tema di privacy, PISW316L e PISW316LE sono equipaggiati per mascherare fino a due aree private, come varchi d’accesso o finestre. Infine, per monitorare la situazione anche da remoto, le fonti di allarme, tra cui il VMD e il comando d’allarme standard, innescano azioni specifiche come la registrazione su memoria SDHC/SD e il trasferimento dell’immagine via FTP, con notifica via e-mail.

 

www.sicurit.it



pagina precedente