Applicazioni e soluzioni

Application Case

Stazioni interfoniche in totem SOS

22/06/2010

Stato dell'arte e sfida tecnologica

Un capoluogo del nord Italia rilevava l'esigenza di creare un'infrastruttura dedicata alla gestione audio e video di colonnine SOS ad uso pubblico. Il servizio richiesto aveva lo scopo di mettere a disposizione dei fruitori di zone verdi pubbliche e di 100 fermate tramviarie un affidabile sistema di comunicazione verso centri di controllo periferici, con la possibilità di deviazione delle chiamate su un unico centro presidiato in grado di gestire non solo le semplici richieste di informazioni, ma anche le richieste di assistenza in caso di malori, aggressioni o qualsiasi evento che necessitasse dell'intervento degli organi di polizia e/o di assistenza medica. Questo servizio doveva inoltre essere in grado di diffondere la percezione di pronta assistenza (e di conseguenza di sicurezza) grazie a dispositivi ben visibili e di facile utilizzo, che rassicurassero gli utenti delle aree pubbliche e che nel contempo scoraggiassero i malintenzionati. La particolare estensione geografica delle zone da controllare e le diverse situazioni impiantistiche imponevano lo sviluppo di una soluzione che consentisse l'utilizzo contemporaneo di diverse tecnologie, in modo da riutilizzare le connessioni esistenti.

La tecnologia messa in campo

L'impiantista si è rivolto a Commend Italia per risolvere le problematiche legate alla parte audio e di commutazione TVCC. Il sistema è stato realizzato mediante server interfonici periferici (installati presso tre parchi cittadini, la stazione ferroviaria ed un sottopasso), ognuno dei quali gestisce localmente, tramite una postazione presidiata, un certo numero di stazioni interfoniche montate in totem SOS. Le stazioni interfoniche sono state connesse, secondo il caso, con cavo telefonico o tramite rete IP.
I Server interfonici sono stati collegati fra di loro tramite fibra ottica o cavo in rame o rete IP, secondo quanto già disponibile per il cliente, creando così un'infrastruttura omogenea ed integrata. Un altro server interfonico installato presso il comando dei vigili urbani provvede alla gestione audio di 100 fermate tramviarie. Ogni server interfonico è in grado, oltre a garantire conversazioni di elevata intelligibilità grazie alla qualità audio a 7 Khz, di gestire la commutazione automatica delle telecamere installate in prossimità dei totem SOS: in questo modo i posti operatori gestiscono la commutazione dell'immagine semplicemente accettando o inoltrando una chiamata. I sei server interfonici, connessi in rete fra loro, sono in grado di interagire e comunicare senza limiti comportandosi come un unico sistema, permettendo così di gestire le chiamate diurne tramite operatori in servizio periferico, centralizzando poi le chiamate in un unico punto nel servizio notturno. E' stato inoltre attivato un servizio di registrazione fonia/dati che permette di archiviare le conversazioni fra il Posto Operatore centralizzato e i punti SOS per poterle riascoltare in caso di necessità.

Risoluzione dei problemi legati alla verifica funzionale

I Server interfonici Commend dispongono di numerose funzioni standard programmabili, alcune delle quali hanno permesso di risolvere le problematiche relative alle verifiche funzionali delle apparecchiature in campo: in questo modo gli addetti della manutenzione non si devono fare carico dalle procedure di verifica periodiche/manuali per assicurarsi del corretto funzionamento delle periferiche. Sono stati attivati i seguenti servizi:

  •  monitoraggio continuo dello stato della linea: i Server interfonici Commend permettono di programmare, apparecchio per apparecchio, la funzione di auto-test della linea, al fine di rilevare interruzioni o corto-circuiti. Lo stato del collegamento è mostrato da diodi LED sulle schede di utente nella centrale ed in caso di anomalia un'apposita segnalazione viene inviata ai posti operatore;
  •  monitoraggio programmabile del buon funzionamento di microfono, dell'altoparlante e della circuiteria dell'interfonico con segnalazione in tempo reale al centro di controllo di eventuali malfunzionamenti;
  •  segnalazione di manomissione fisica dell'interfonico con segnalazione al centro di controllo;
  •  pilotaggio di una segnalazione ottica sulla disponibilità della stazione interfonica: postazione fuori servizio, postazione in servizio e conversazione in corso.

Il sistema interfonico Commend permette, inoltre, di gestire l'accodamento automatico di un numero illimitato di chiamate.



pagina precedente