Applicazioni e soluzioni

Application Case

Piattaforma Aperta + Integrazione completa = protezione totale dei campi fotovoltaici

27/06/2012

Stato di fatto ed esigenze del committente

Avendo completato la realizzazione di un campo fotovoltaico per la produzione di 9.4 Megawatt situato in provincia di Torino, la società proprietaria si era posta il problema di garantire i più elevati livelli di protezione alla struttura. «Il cliente ci ha chiesto di progettare una soluzione in cui l’infrastruttura di rete fosse robusta e scalabile, in modo da poter essere utilizzata contemporaneamente dal sistema antintrusione, dall’impianto di videosorveglianza e anche dalle apparecchiature preposte al monitoraggio della produzione di energia elettrica. Inoltre, in ottemperanza alle leggi vigenti, l’impianto di videosorveglianza doveva garantire un basso impatto luminoso per il controllo notturno e, quindi, doveva essere in grado di operare in modo soddisfacente senza richiedere l’accensione di luci, tranne che in situazioni eccezionali» - illustra Claudio Toaldo, titolare di Sicurtel, la società che ha realizzato l’impianto.

La tecnologia messa in campo

Il completamento dell’impianto ha richiesto circa due mesi, tra incontri con il cliente e realizzazione con inclusa la progettazione. Considerata la lunghezza del perimetro, circa 4.000 metri, e le possibili interferenze elettromagnetiche causate da 12 inverter dislocati in campo, Sicurtel ha deciso di realizzare un’infrastruttura Ethernet in fibra ottica chiusa ad anello con tecnologia o-ring con 12 switches in campo a temperatura estesa -40°C/+75°C. In questa rete sono state inserite 28 barriere a microonde ERMO 482 X PRO di Cias e 11 telecamere brandeggiate Ulisse Compact IP 36X + IR 110 mt di fabbricazione Videotec. Le barriere Cias sono raccolte in campo da 15 convertitori 485/Ethernet IB-FMCREP-ETH e sono gestite da un server IB-SYSTEM IP.

Le telecamere Videotec utilizzate per il sistema di videosorveglianza garantiscono il minor impatto ambientale durante il controllo notturno e in più sono dotate di un potente zoom ottico per consentire un controllo dettagliato in caso di necessità. Sicurtel ha individuato nel sistema XProtect® di Milestone l’unica piattaforma totalmente integrata atta a consentire di gestire su piattaforma IP tutte le apparecchiature in campo, come da richiesta del cliente. «Abbiamo deciso di utilizzare il sistema di gestione e registrazione Milestone XProtect® Corporate», prosegue Toaldo, «perché consente di registrare le immagini video e trasmetterle alla Control Room allestita presso l’Istituto di Vigilanza in modo da consentirgli di gestire le emergenze e, contemporaneamente, di raccogliere le informazioni relative agli allarmi rilevati dall’IB-SYSTEM IP Cias raccolte dalle telecamere, almeno tre, con preset pre impostati, che il sistema VMS di Milestone posiziona immediatamente sulla tratta di copertura della barriera antintrusione che ha generato l’allarme.

In questo modo il lavoro della Vigilanza risulta enormemente agevolato, perché diventa possibile verificare in maniera efficace e rapida qualsiasi eventuale tentativo d’intrusione». Il sistema assicura all’utente finale la disponibilità in tempo reale dei dati relativi alla produzione di energia elettrica. A questo scopo può utilizzare l’XProtect® SMART CLIENT direttamente dalla propria sede. Inoltre, trova nel XProtect MOBILE un potente strumento dedicato ai manutentori ed atto a verificare e pianificare ogni intervento, da remoto in qualsiasi momentoe da qualsiasi località. Nel sistema VMS Milestone sono stati inseriti dei moduli I/O IP per consentire all’operatore (sia dell’utente finale sia dell’istituto di vigilanza) di utilizzare il sistema Milestone XProtect® Smart Client per l’accensione delle luci posizionate lungo il perimetro in caso di allarme notturno, per controllare anomalie riscontrate all’interno delle cabine elettriche o situazioni particolari come la mancanza di alimentazione dalla rete elettrica.

Vantaggi a breve e medio termine

“Tanto più l’ambiente da proteggere è critico, tanto più sono necessari elevati livelli di protezione e tempi di reazione velocissimi. Per questo la nostra scelta è stata di spingere l’integrazione di diverse tecnologie in un’unica piattaforma in modo da garantire la massima sicurezza e importanti economie di scala” - dichiara Claudio Toaldo, e aggiunge: «La possibilità di integrare nella stessa infrastruttura di rete il sistema antintrusione, la videosorveglianza e le apparecchiature per il monitoraggio della produzione di energia elettrica ha consentito all’utente finale di avere il pieno controllo degli impianti installati nel parco fotovoltaico e, contemporaneamente, di realizzare importanti economie di scala lasciandosi aperta la strada per ogni eventuale futuro up-grade dei sistemi utilizzati».

La soluzione garantisce efficacia e tempestività di reazione anche sul fronte dell’assistenza tecnica, che viene gestita da Sicurtel totalmente da remoto. In particolare, tramite la rete Internet, vengono svolte tutte le manutenzioni ordinarie e gli interventi per la soluzioni di eventuali anomalie segnalate dal sistema che non implichino la sostituzione o la riparazione dei dispositivi in campo.

www.sicurtel.to.it, www.milestonesys.it, www.cias.it, www.videotec.com


Tag:   fotovoltaico,   telecamere,   IP,   videosorveglianza,   tvcc,  

pagina precedente