Applicazioni e soluzioni

Application Case

Security Management all’aeroporto di Ginevra

27/02/2012

Stato di fatto ed esigenze del committente

 

L'AIG, Aéroport International de Genève, è il secondo scalo in Svizzera e uno degli aeroporti più frequentati di tutta Europa. Nel 2010 è stato visitato da oltre 15 milioni di passeggeri, con 200.000 voli diretti verso oltre 100 destinazioni servite da più di 150 compagnie aeree. Per potersi permettere queste cifre, la sicurezza aeroportuale dev'essere un must. Del resto mettere in sicurezza e controllare un ambiente così dinamico richiede un sistema di controllo accessi flessibile e basato sulle ultime tecnologie disponibili, un sistema che soddisfi imperativamente le attuali esigenze e che possa evolvere in modo da soddisfare anche le esigenze future.

 

La tecnologia messa in campo

 

AIG ha scelto il sistema AEOS per gestire l'accesso di 13.500 dipendenti, 37.500 badges, 60 negozi e 150 attività presenti nell'aeroporto. La ragione principale della scelta di AEOS è la sua architettura basata sui behaviour components, che permettono al sistema di gestire e di implementare le policy e le procedure di sicurezza. Inoltre, i cambiamenti e le modifiche possono essere implementate sul sistema con maggiore rapidità e facilità. AEOS può inoltre gestire contemporaneamente diversi tipi di lettori e diverse tecnologie di badge con un unico controllore. Attore dell'implementazione è stato un fedele business partner di Nedap: Tyco Fire & Integrated Solutions (CH).

Nel sistema AEOS installato all'aeroporto di Ginevra sono in uso contemporaneamente 4 tecnologie di identificazione: Nedap, Mifare, Legic e banda magnetica. Ogni tecnologia risponde ad un'esigenza diversa. Grazie all'utilizzo del badge Nedap Combi, le 4 tecnologie possono convivere su un solo badge. Il vantaggio è enorme per gli utenti, che non sono costretti a portare con sé 4 badge differenti. La tecnologia Nedap è impiegata per gli accessi hands-free (fino a 1 metro senza contatto) e per gli accessi veicolari. Gli accessi veicolari sono muniti dei lettori Nedap TRANSIT che permettono un riconoscimento fino a 10 metri. La tecnologia Mifare è usata per la gestione dei dati biometrici. La tecnologia Legic è impiegata per salvaguardare l'investimento precedente. Inoltre la banda magnetica è stata aggiunta per la gestione delle mense e dei distributori automatici.

 

Gestione fornitori, installatori e permessi temporanei- La maggioranza degli impiegati all'AIG è rappresentata dai dipendenti delle circa 150 aziende che hanno contratti con l'aeroporto. Era quindi necessario gestire il flusso degli installatori che lavorano per i differenti fornitori. I fornitori sono gestiti in maniera separata dagli impiegati dell'aeroporto. Per l'aeroporto è importante separare i diritti di accesso e gli eventi/allarmi generati da ogni categoria di utenti: l'accesso degli installatori deve essere inibito automaticamente quando il loro lavoro è terminato. Il pacchetto gestione dei fornitori di AEOS è la soluzione ideale: la gestione dei fornitori permette infatti di distinguere i fornitori dagli impiegati e dai visitatori. I dati dei fornitori sono collegati ad una persona di contatto responsabile, normalmente un impiegato dell'aeroporto. Questo pacchetto permette inoltre di associare un permesso ad un fornitore. Un permesso determina quante persone della tale azienda possono lavorare sul sito, il tipo di accesso di cui possono usufruire e il tipo di lavoro che devono eseguire, nonché la validità temporale dell'accesso. Dopo la data di scadenza i permessi dell'azienda fornitrice vengono revocati. Le regole di sicurezza per i visitatori devono essere molto rigide in un aeroporto: i visitatori non possono andare dove vogliono, devono essere accompagnati da una persona autorizzata e non hanno accesso a tutti i siti. Inoltre, solo un gruppo selezionato di impiegati può accompagnare i visitatori. Si tratta della cosiddetta "two men rule" (regola delle due persone): il badge di un visitatore è preso in considerazione se e solo se in un certo lasso di tempo una persona autorizzata presenta anche il suo badge. AEOS verifica se l'impiegato è autorizzato a guidare un visitatore e se il visitatore è effettivamente autorizzato a varcare l'ingresso. Se le due condizioni sono soddisfatte, visitatore e accompagnatore possono entrare.

 

Controllo estensivo- All'aeroporto di Ginevra ci sono diversi livelli di sicurezza per le diverse zone o aree. Certe aree hanno un bisogno di sicurezza 24/7 e sono dotate di postazione di guardia. Per l'ingresso è necessario presentare il badge alla persona di guardia prima di varcare l'ingresso. Allo stesso tempo il guardiano può controllare le credenziali del visitatore sul suo schermo e i suoi diritti di accesso. Se necessario, AEOS può anche fornire ulteriori dati sulla persona in questione e sulla sua storia (eventuali rifiuti di accesso, black list, dipartimento, numero del personale). Impiegati, fornitori e visitatori devono indossare i loro badges in maniera visibile in ogni momento. I badie sono di diversi colori, per identificare subito le aree di accesso e i diversi livelli di accesso. Lo scanner portatile GPRS di Nedap permette inoltre controlli volanti dei badges per verificare la loro validità e gli ultimi movimenti nell'aeroporto.

 

www.nedap-securitymanagement.com


Tag:   Nedap,   controllo accessi,   sicurezza,  

pagina precedente