Applicazioni e soluzioni

Prodotti

Sicurezza e comunicazione integrate per il Governo di San Marino

01/02/2012

Stato di fatto ed esigenze del committente

 

l Palazzo Pubblico di San Marino ha sede nella capitale della Repubblica di San Marino che, pur nelle sue ridotte dimensioni geografiche (che ne fanno il terzo Stato più piccolo d'Europa, ubicato all'interno della penisola italiana), vanta oltre 1700 anni di storia. Noto anche come "Palazzo del Governo", tale prestigioso edificio rappresenta il vero e proprio cuore della vita politica ed istituzionale della Repubblica di San Marino: esso infatti, è la sede dei Capi di Stato (Capitani Reggenti), nonché il luogo deputato allo svolgimento delle sedute del Parlamento (Consiglio Grande e Generale), del Governo (Congresso di Stato), e di altri importanti organi istituzionali. Nel corso del 2010 gli ambienti del Palazzo Pubblico sono stati sottoposti ad una serie di interventi che hanno interessato la Sala del Consiglio Grande e Generale ed i relativi impianti di votazione elettronica, diffusione sonora, re gistrazione e ripresa con telecamere. L'obiettivo era quello di consentire un'interazione efficiente e coordinata che tuttavia mantenesse un elevato grado di utilizzabilità, per permettere al personale incaricato di gestire tali sistemi in modo da ricevere le informazioni in tempo reale, e soprattutto agevolare il pronto intervento anche nelle situazioni di emergenza.

 

La tecnologia messa in campo

 

Il sistema proposto da ADT si compone dei seguenti impianti (tutti a firma Bosch Security Systems): impianto di votazione elettronica, diffusione sonora e registrazione, impianto ripresa telecamere e impianto diffusione sonora per manifestazioni. Il sistema congressuale è costituito da 75 unità delegati e due unità presidente (nella Repubblica di S. Marino i presidenti sono due) ed è strutturato come un'architettura modulare per poter gestire, in connessione simultanea, fino a 4000 posti delegati o postazioni da incasso. Il sistema, che deve consentire la traduzione simultanea e la distribuzione fino a 31 lingue (madre lingua compresa), è conforme agli standard ISO e IEC, come prescritto dalla normativa prevista per la traduzione simultanea. A garanzia della sicurezza dei dati trasmessi, il sistema di trasmissione utilizzato è protetto digitalmente contro eventuali intercettazioni.

 

La trasmissione dei dati tra le varie parti del sistema congressuale avviene tramite una struttura di rete interamente digitale con cavi compositi in fibra ottica e multipolari, che regolano le interconnessioni tra l'unità centrale di controllo e le diverse unità di sistema. Inoltre il cablaggio della rete in fibra ottica a "loop ridondante" assicura la comunicazione tra l'unità centrale e i vari dispositivi anche in caso di disconnessione o malfunzionamento di un cavo. Il sistema si interfaccia con dispositivi esterni come telecamere e matrici video, tabelloni sinottici dove sono configurate graficamente le postazioni e lo stato di votazione. Il primo tipo di sistema riguarda in parte il rifacimento di un impianto di votazione elettronica che ADT aveva già installato nel 1996 sempre presso il Palazzo. A vantaggio di una comunicazione più efficiente e integrata, ADT ha opzionato la programmazione di preset sulle telecamere per inquadrare automaticamente i delegati mentre parlano. Il sistema potrà gestire, in modalità automatica o tramite operatore, il puntamento automatico di una o più telecamere per la visualizzazione del delegato impegnato in un intervento.

 

Vantaggi per la committenza

 

Il sistema è stato progettato e realizzato per offrire la massima funzionalità al palazzo del Governo, senza gravare minimamente sull'impatto estetico dell'architettura preesistente, e quindi preservando da ogni punto di vista lo stile dell'edificio. Al fine di garantire un'elevata velocità della trasmissione dei dati, sono state impiegate connessioni a fibre ottiche ridondanti. Altro vantaggio da non trascurare è l'elevato grado di modularità ed espandibilità che rende possibile l'aggiunta e l'integrazione, in ogni momento, di qualunque altro sottosistema, dispositivo o installazione in qualunque punto del palazzo. ADT ha messo gli operatori della sala di controllo centrale e il personale di sicurezza nelle condizioni di poter gestire direttamente sia gli eventi di comunicazione audio e video, sia ogni criticità che potrebbe diventare pericolosa per le persone (visitatori e delegati) e i beni. Gli operatori sono infatti opportunamente e continuamente formati per essere in grado di analizzare e gestire gli eventi in aula a rischio e poter affrontare gli stessi attraverso procedure efficienti e funzionali, in virtù dell'elevato grado di interazione del sistema audio-video.

 

www.adtitaly.com, www.boschsecurity.it


Tag:   ADT,   Bosch,  

pagina precedente