Applicazioni e soluzioni

Focus Product

Rivelatori ad alta tecnologia... sotto al pavimento

09/01/2012

L'azienda DEA Security produce una gamma di sistemi di rivelazione perimetrale antintrusione grazie alla quale è possibile realizzare quattro anelli di protezione concentrici: da quello più esterno, costituito dai rivelatori per recinzioni, a quello più interno, rappresentato invece dai rivelatori per infissi. Tra questi due anelli si colloca SISMA CA, un sistema concepito per proteggere le aree pavimentate antistanti gli accessi a un edificio e quelle in corrispondenza dei vialetti pedonali o carrai. SISMA CA si compone di sensori di pressione, progettati per operare al di sotto delle pavimentazioni con sottofondo rigido, e di schede elettroniche di elaborazione stand-alone.

I sensori, inglobati nel cemento del massetto, rivelano i passi di una persona sulla superficie e inviano i relativi segnali alle schede di elaborazione, che hanno il compito di analizzarli e generare le segnalazioni di allarme. I rivelatori SISMA CA risultano completamente invisibili e molto difficili da eludere o manomettere. L'impiego di una protezione perimetrale invisibile ha il vantaggio di non interferire in alcun modo con l'estetica e gli elementi architettonici del luogo in cui viene installata. Tale caratteristica è particolarmente apprezzata in ambito residenziale, soprattutto nel caso di antiche ville o altre abitazioni di prestigio. SISMA CA offre inoltre il vantaggio di rivelare un accesso non autorizzato prima ancora che l'intruso penetri nell'edificio protetto, rendendo così più efficaci le azioni deterrenti e fornendo più tempo alle forze dell'ordine o al personale di vigilanza per intervenire sul luogo.

Tecnologia dei sensori

SISMA CA impiega sensori piezoceramici che, al momento della posa in opera della pavimentazione, vengono collocati sulla superficie della soletta in cemento del massetto. Tali sensori sono stati progettati per rilevare il peso di una persona sulla superficie e, pur operando sotto uno spesso strato di cemento, sono in grado di percepire anche il più lieve dei passi. I sensori sono privi di elettronica a bordo, pertanto non richiedono alimentazione e sono esenti da guasti elettrici. Più in generale, questi componenti sono stati progettati per non richiedere alcun tipo di manutenzione. Per facilitarne la posa, i rivelatori vengono forniti in moduli precablati adatti a proteggere aree da 1 a 4 metri quadrati: per coprire superfici maggiori è possibile affiancare più moduli tra loro. I rivelatori sono assemblati su due diverse linee di collegamento, in modo tale che il passaggio di una persona generi contemporaneamente un segnale su entrambe le linee (funzionamento a "doppio consenso"): ciò permette alle schede di elaborazione di discriminare in modo più efficace le intrusioni dai disturbi ambientali. Ogni modulo-sensori può essere univocamente identificato, consentendo di individuare con estrema precisione l'area sottoposta a intrusione.

Schede di elaborazione

Le unità di analisi dei segnali SISMA CA risiedono su speciali schede elettroniche generalmente posizionate all'interno di appositi armadi di raggruppamento preassemblati da DEA Security. Queste schede analizzano e interpretano ciò che viene percepito dai rivelatori, determinando gli eventuali stati di allarme. Inoltre permettono di regolare in modo indipendente i parametri relativi a sensibilità e modalità di intervento, così da ottimizzare il rendimento del sistema per ogni singola installazione, o di calibrarlo sulla base di specifiche esigenze. Le schede utilizzano avanzati algoritmi di analisi dei segnali per filtrare con efficacia tutti quei fattori di disturbo che possono generare allarmi impropri, inclusi quelli derivanti da eventi climatici avversi. Le segnalazioni di allarme possono essere trasmesse alla centrale di allarme per mezzo di semplici uscite a relè.

www.deasecurity.com



pagina precedente