Applicazioni e soluzioni

Prodotti

Il carcere di Mauritius migliora la sicurezza con un impianto di Indigo Vision

23/12/2011

EDIMBURGO (UK) - Aggiornando il proprio sistema di videosorveglianza TVCC con la soluzione video IP di IndigoVision, il carcere di custodia cautelare di Grand River North West a Mauritius ha apportato un significativo miglioramento al proprio impianto di sicurezza. La scelta della tecnologia di IndigoVision è stata motivata dalla sua semplicità di installazione e impiego e perché notoriamente stabile e affidabile, oltre che per la grande qualità delle immagini, un elemento fondamentale per il monitoraggio di un elevato numero di detenuti. A collaborare con la direzione del carcere è stato il partner locale, Brink's Mauritius Ltd, che ha identificato la soluzione migliore, in grado di garantire il monitoraggio di tutte le aree della prigione e l'immediato rilevamento degli incidenti. Sono state installate 15 telecamere 9000 PTZ e 104 telecamere analogiche, collegate a sei videoregistratori di rete NVR-AS 3000 e 104 trasmettitori/ricevitori standalone. La registrazione avviene 24 ore su 24 e 7 giorni su 7 e le riprese vengono conservate per due mesi. Per la registrazione viene utilizzata la funzione ACF (Activity Controlled Framerate), con bitrate di 512 kbps.

Grazie a questo aggiornamento, la rete di IndigoVision include tutte le aree del carcere e, rispetto al sistema precedente, garantisce una migliore copertura, tanto interna quanto esterna. Un importante vantaggio è quello delle funzioni integrate di rilevamento del movimento, allarmi e mappatura; gli operatori possono così individuare celermente i problemi e la loro esatta ubicazione. Semplice e immediata, inoltre, la riproduzione delle immagini registrate. Vikash Augnu, Project Manager di Brink's Mauritius si sofferma proprio su questi aspetti: "La rete di IndigoVision offre un'effettiva panoramica di ciò che succede all'interno del carcere: nelle celle, nei corridoi, nelle aree comuni, nonché nei parcheggi esterni e intorno al perimetro della struttura. Gli allarmi e il rilevamento del movimento, inoltre, garantiscono che nulla sfugga agli operatori. Si tratta di un enorme miglioramento della sicurezza, con due centri di controllo remoti che garantiscono il massimo controllo di tutte le aree". Nella sala sala di controllo principale del carcere, presso l'entrata e le torri principali è situata la workstation. È stata inoltre installata una nuova rete LAN, con cavi FTP e in fibra ottica.

I videoregistratori di rete NVR-AS 3000 garantiscono prestazioni straordinarie con un ingombro ridotto: possono registrare dati provenienti da un massimo di 20 telecamere a frame rate massimo e, contemporaneamente, riprodurre le registrazioni provenienti da 20 telecamere, con consumo di corrente e dispersione di calore minimi. L'ACF controlla il frame rate del flusso video della telecamera in base alla quantità di movimento presente nella scena. Se non viene rilevata alcuna attività, le riprese video sono trasmesse in rete con frame rate minimo; si passa automaticamente al frame rate massimo configurato nel caso venga invece rilevato un movimento. Tali funzioni offrono la possibilità di ridurre sensibilmente i requisiti di larghezza di banda e di immagazzinamento negli NVR per le telecamere utilizzate per il monitoraggio di scene statiche o quando, durante le ore notturne, l'attività è minima.

www.indigovision.com

 



pagina precedente