Applicazioni e soluzioni

Application Case

Proteggere un’antica masseria con il perimetrale invisibile

18/12/2011

Stato di fatto ed esigenza del committente

Spesso, durante le ristrutturazioni di edifici residenziali con vincoli storico paesaggistici da rispettare, non possono essere inseriti nuovi elementi architettonici o strutturali che modifichino anche solo parzialmente la struttura preesistente ed il paesaggio, anche se per ragioni di sicurezza. In questi particolari casi occorre utilizzare, a protezione dell'area, dei sistemi di sicurezza perimetrale "Invisibili", ossia sistemi che garantiscano elevati standard di precisione ed efficienza, nel pieno rispetto dell'estetica originaria. E' il caso della ristrutturazione e del recupero di una masseria pugliese risalente al XVII secolo, ora trasformata in un hotel di lusso. Nella ristrutturazione dell'area sono state progettate e realizzate, secondo i canoni stilistici risalenti al periodo storico originario, ulteriori sette unità abitative di circa 120 metri quadrati ognuna, che bene si sposano con la ristrutturazione dell'edificio principale.

Il complesso residenziale è situato su un'area vastissima di 80 ettari e comprende anche un bosco di lecci e ulivi, che ne rafforza il perimetro. L'intera proprietà è delimitata da un muretto a secco, realizzato in pietra locale, alto non più di un metro e mezzo, sul quale non si può in nessun modo intervenire con opere murarie. Dopo la ristrutturazione erano state installate delle videocamere analogiche a copertura delle zone più a rischio. L'impianto di videosorveglianza e le videocamere erano state però ripetutamente vandalizzate per limi tarne il funzionamento, con lo scopo di accedere furtivamente all'area in più di una occasione. Tale situazione aveva comportato ingenti danni a tutte le proprietà. Si è quindi deciso di installare, a protezione dell'area, un sistema perimetrale invisibile PPS (Perimeter Position System), che rappresenta l'evoluzione del tradizionale sistema GPS Plus di GPS Standard.

La tecnologia messa in campo

Anche il sistema perimetrale invisibile PPS si basa sul principio della rilevazione differenziale della pressione, ma con la caratteristica innovativa di determinare il punto di attraversamento della fascia protetta con una tolleranza massima di 5 metri. Il sistema PPS fornisce quindi la rilevazione di un numero massimo di 20 zone di attraversamento distribuite sui 200 metri di protezione ottenuti con una coppia di sensori. La lunghezza ed il numero delle zone possono essere configurate attraverso il software di gestione. Il perimetro totale dell'area è di circa 4 km, ragione per cui il PPS installato è in versione Multiplex, gestito da una singola unità di controllo perimetrale MIND. Grazie alla Cross Technology del PPS, vengono abbinate al perimetrale anche delle videocamere Speed Dome a completamento del sistema di sicurezza. La conformazione pianeggiante dell'intera area permette poi di installare dei sistemi radio per il controllo delle singole unità Speed dome, con un notevole risparmio sul cablaggio dell'intero impianto.

Vantaggi a breve e medio termine

Il rinnovamento dell'impianto di sicurezza perimetrale, grazie al sistema invisibile PPS installato sul perimetro esterno, ha permesso la rilevazione anticipata dei tentativi di violazione dell'area da parte di malintenzionati, e la loro identificazione grazie al sistema di videosorveglianza Over IP, con videocamere in full HD ed un software per l'analisi delle immagini abbinato al sistema perimetrale. L'area ha inoltre, come da vincoli territoriali già citati, mantenuto il suo aspetto originario, salvaguardando la bellezza storico paesaggistica dell'intero complesso ed incrementando il livello di sicurezza reale e percepito, delle persone che vivono nell'area.

www.gps-standard.com


Tag:   GPS Standard,   perimentrale,   sicurezza,  

pagina precedente