Applicazioni e soluzioni

Prodotti

Active Solution presenta QThin, la tecnologia Enterprise di QSAN

09/12/2011

MILANO - Tra gli addetti ai lavori del settore dello Storage e dei responsabili IT delle aziende, la funzione "Thin Provisioning" è uno dei temi di maggiore interesse. Quando si decide di fare una stima relativa allo spazio disco che si ritiene necessario per i prossimi 3 anni, o per tutta la durata dell'applicazione, fare una previsione corretta è molto arduo. Al fine di evitare di dover aumentare spesso i volumi, aggiungendo spazio disco, con i relativi problemi di gestione, molti amministratori IT installano fin dal principio il massimo della capacità: Questo tipo di approccio viene chiamato "Fat Provisioning". Non di rado avviene che si comprende solo in un secondo tempo che molta della capacità nel volume non è utilizzata. Sono evidenti lo spreco di spazio e l'inefficienza del sistema che possono perfino portare a considerare la scelta un investimento errato. Diversi studi indicano che nelle piccole e medie aziende e nei grandi data center fino al 75% dello spazio disco è allocato ma inutilizzato.

Il "Thin Provisioning", di cui si sente parlare da circa 5 anni, è conosciuto anche come capacità di Storage "Just in Time", ovvero disponibile al momento opportuno e anche come ripartizione intelligente della capacità totale. Come questi termini indicano, lo spazio di archiviazione di storage viene fornito in modo intelligente e dinamico, a secondo della richiesta che arriva dai server o dalle applicazioni. QThin di QSAN Technology - distribuito da Active Solution & Systems - è una soluzione in linea con questo approccio, introdotta senza costi nei propri sistemi: il massimo dell'utilizzo dello storage a disposizione, attribuendo la giusta capacità al momento giusto, con i corretti meccanismi di avviso e di rispetto delle quote di management. QSAN mette a disposizione dei propri clienti la funzione enterprise che li aiuta a raggiungere elevati livelli di efficienza nell'ambiente storage e nel risparmio delle risorse energetiche. Il sistema favorisce l'ottenimento di costi inferiori, garantendo anche una minore emissione di carbonio nell'atmosfera (i dischi consumano più degli altri componenti nelle soluzioni storage, poter utilizzare una quantità inferiore del necessario permette un risparmio energetico e quindi un minore inquinamento).

Per un approfondimento: www.active.it



pagina precedente