Applicazioni e soluzioni

Focus Product

Sicurezza all-in-one

27/11/2011

Security Center è una piattaforma di sicurezza unificata che assomma il riconoscimento di targa IP Genetec, i sistemi di videosorveglianza e controllo accessi, AutoVu, Omnicast e Synergis in un'unica soluzione innovativa. Con il rilascio della versione 5.0, Security Center ora supporta una videoregistrazione incorporata e un motore streaming. Altre caratteristiche includono, tra l'altro, un'architettura avanzata che facilita l'installazione e la manutenzione della piattaforma, integrazione di pannelli di allarme antintrusione e dispositivi di rilevazione del perimetro, una nuova architettura plug-in per l'aggiunta di integrazioni di terze parti, e l'archiviazione ridondante. Con Security Center 5.0, i clienti possono configurare e gestire telecamere IP ed encoder, programmi di registrazione, impostazioni della fotocamera e molto altro. La stessa applicazione di configurazione può essere utilizzata per configurare Security Center Synergis per il controllo degli accessi e sistemi di riconoscimento AutoVu. Tra i benefici dell'architettura del Security Center, si annoverano l'uso di caratteristiche comuni per tutte le piattaforme, i flussi di lavoro coerenti per le attività di configurazione e reporting, la riduzione dei costi di formazione e, soprattutto, una singola interfaccia per monitorare tutte le applicazioni di sicurezza.

 

Pannelli antintrusione

 

Per ampliare ancora le capacità di unificazione della piattaforma, quest'ultima versione supporta l'integrazione di pannelli antintrusione attraverso un protocollo di dispositivi intrusione o API. Gli utenti possono non solo inserire e disinserire pannelli o configurare manualmente lavorando direttamente su un programma, ma possono anche eseguire report intrusione per visualizzare gli eventi su di un pannello allarmi. L'aggiunta di un programma guida permetterà a Genetec di integrare i dispositivi di intrusione aggiuntivi senza dover rilasciare un nuovo Security Center. L'aggiunta di un motore plug-in permetterà inoltre a Genetec di aggiungere nuove analisi videocontrollo degli accessi di terze parti, e integrazioni del punto vendita se necessario e con un tempo di risposta breve. Infine, un kit di suvluppo software web-based permette ai clienti di sviluppare applicazioni indipendenti dalla piattaforma e interfacce per ambienti operativi diversi.

 

Video di nuova generazione e motore streaming

 

Una delle migliorie più significative è l'aggiunta di video di nuova generazione Genetec e motore streaming all'interno della piattaforma unificata. Con Security Center 5.0, il motore video Omnicast beneficia ora di tutta la potenza della piattaforma di sicurezza unificata di Genetec. Security Center 5.0 propone anche un'interfaccia grafica completamente nuova. Tra le novità dell'interfaccia compaiono: 1) riproduzione lenta (avanti/ indietro); 2) riproduzione video a qualsiasi velocità, con una fluidità incredibile. Genetec garantisce inoltre una riproduzione full-frame. Tipicamente, nei sistemi video digitali quando si riproduce all'indietro si utilizza solo il key-frame, creando così alcune increspature. Lo stesso accade con la riproduzione inversa nel lettore DVD di casa. Con Security Center 5.0 potrete invece riprodurre video a 1/2x, 1/3x, 1/4x, 1/8x, 1x, 2x, 4x in avanti e indietro veloce e non mancherà nessun fotogramma.

 

Video caching

 

Security Center 5.0 introduce anche il concetto di. Video caching, che aiuta a ridurre la larghezza di banda richiesta durante la riproduzione di video registrati. Tutte le telecamere visualizzate vengono salvate (nella cache), localmente sulla workstation, con vari vantaggi: 1) se un utente richiede un instant replay, il video viene recuperato dalla cache locale (e non in streaming dall'Archiver) così la rete non viene appesantita; 2) se l'utente sta riproducendo una sequenza più e più volte, il video sarà in streaming per poi essere visto dalla cache locale. Così, oltre al risparmio di banda, è garantito anche un accesso più veloce, in particolare se l'operatore è collegato tramite una rete ad alta latenza.

 

Compressione/decompressione riquadri

 

Molto richiesta dai clienti è la possibilità di accedere rapidamente a tutte le telecamere dalla propria zona. Genetec lascia che sia l'operatore a trascinare e rilasciare un intero layout (più telecamere) in un singolo riquadro. Tutte le telecamere della zona sono poi confezionate in riquadri. L'operatore può quindi estrarre il riquadro per vedere tutte le telecamere della zona side-by-side. Da lì, l'operatore può passare dal live alla riproduzione o viceversa, iniziare a registrare e aggiungere ai preferiti tutte le telecamere in un solo click, come pure esportare l'intera vista con la funzione multi-camera di esportazione. Con i riquadri, lo storico è registrato, così gli operatori possano facilmente tornare al contenuto precedente del riquadro oppure andare avanti e tornare al contenuto iniziale, senza mai perdere traccia dello storico.

 

www.sirtel.it



pagina precedente