Applicazioni e soluzioni

Prodotti

Sicurezza e risparmio per il Queen Elisabeth II con il sistema Algo-Tec di Protec

06/11/2011

BUCCINASCO (MI) - I sistemi di allarme e antincendio sono da considerare ormai reti intelligenti in grado di aprire la strada a progetti dal contenuto assai innovativo. Utilizzando la tecnologia in modo efficace, riescono infatti a ridurre i costi associati sia alla necessità di installare altri cavi in aggiunta a quelli già esistenti, sia alla fornitura di elettricità aggiuntiva. Varie strutture in Europa, in Inghilterra soprattutto, si stanno dotando di questo tipo di sistemi. Il progetto più imponente nel Regno Unito è quello effettuato presso l'ospedale Queen Elizabeth II di Birmingham. Nel suo ambito è stato installato Algo-Tec, il sofisticato sistema antintrusione e antincendio di Protec (by Videoline), che utilizza una serie di dispositivi sviluppati per questo utilizzo, per il controllo degli ammortizzatori di fumo all'interno dell'ospedale.

Gli operatori di sistema hanno la possibilità di controllare tutte le aree dell'edificio grazie a una serie di grafici visualizzabili sui terminali e, in un secondo momento, di chiudere da remoto gli ammortizzatori fumo per prevenire un'eventuale diffusione di fumo e sostanze tossiche. "Il Queen Elizabeth II è un ospedale all'avanguardia, di recente costruzione e, grazie alla collaborazione con Protec, siamo stati in grado di installare un sistema che lo rende un punto di riferimento per altri, in vista di futuri ampliamenti e nuove costruzioni. Inoltre, con l'integrazione all'interno del sistema antincendio del controllo degli ammortizzatori di fumo siamo riusciti a risparmiare sul progetto una cifra che si aggira intorno ai 120.000 euro" - ha commentato la Direzione.

I 1500 ammortizzatori di fumo installati nell'ala dell'ospedale dedicata agli interventi di emergenza e gli altri 135 utilizzati nel reparto malattie psichiche vengono controllati attraverso le interfacce messe a disposizione dal sistema. Il collegamento del sistema agli ammortizzatori di fumo ha consentito il controllo dei dispositivi con l'utilizzo dello stesso circuito del sistema antincendio senza avere così la necessità di corrente elettrica aggiuntiva, di altri quadri salvavita e di ulteriori strumenti per la protezione del circuito elettrico. Sono stati utilizzati circa 237 Km di cavo per collegare oltre 25.000 componenti, tutti a marchio Protec. Per il controllo del sistema - che è in grado di gestire e controllare un secondo edificio distante dall'ospedale circa 6 miglia - vengono invece utilizzati 142 Centrali Protec Algo-Tec 6400 LCD, posizionati all'interno di alcune postazioni infermieristiche. Un sistema di evacuazione vocale è collegato al sistema antincendio.

www.videoline-tvcc.com


Tag:   Videoline,   antincendio,   antintrusione,  

pagina precedente