Applicazioni e soluzioni

Application Case

Domotica e perimetrale per un’antica villa

24/10/2011

Stato di fatto e tecnologia messa in campo

Il committente, proprietario di un'antica villa con corte, ha avviato un progetto di restauro completo dell'edificio e ha conferito alla ditta Italsicurezza l'incarico di progettare un impianto integrato di sicurezza con l'implementazione dell'impianto elettrico domotico. Per il sistema antintrusione sono stati previsti 4 anelli concentrici di protezione:

Primo anello - Rilevazione scavalcamento e taglio recinzione, su recinzione flessibile, rigida e su muro. È stato scelto il sistema SERIR per la recinzione metallica, costituito da speciali sensori piezodinamici che rivelano tentativi di taglio, arrampicamento e sfondamento della rete. Il sistema può essere lasciato attivo 24 ore su 24 grazie alla sua altissima immunità da fonti di disturbo (es. strade o ferrovie) e all'ampio grado di tolleranza nei confronti di condizioni atmosferiche avverse (es. vento, pioggia e cambi repentini di temperatura). Sulla recinzione metallica rigida è stato installato il sistema TORSUS, che rivela ogni tentativo di sfondamento, arrampicamento e scasso: i sensori vengono applicati alla base dei pali di sostegno della struttura e ne percepiscono ogni tipo di torsione o deformazione e l'elemento sensibile dei sensori è contenuto e sigillato all'interno di un involucro plastico resistente all'esposizione continua dei raggi U.V. e a forti sbalzi di temperatura.

Secondo anello - Rilevazione sulla pavimentazione esterna (marciapiede) in coincidenza di tutte le porte e le finestre. Qui è stato scelto il sistema SISMA CA, un esclusivo sistema antintrusione per aree pavimentali: i rivelatori di pressione SP02 sono completamente invisibili e insabotabili poiché vengono inglobati nel basamento in cemento e rivelano ogni spostamento di persona sul suolo. Inoltre, per scongiurare qualsiasi possibilità di guasto elettronico, i sensori non contengono alcun componente elettronico e non emettono alcun tipo di radiazione elettromagnetica.

Terzo anello - Rivelazione puntuale con controllo delle aperture. Lo stesso sistema antintrusione gestisce anche l'apertura e la chiusura di tutti gli accessi: cancello carraio, cancello pedonale, porte, garage e portoncino dell'ingresso principale.

Quarto anello - Rivelazione volumetrica interna. E' stato poi progettato e installato un sistema di videosorveglianza basato su tecnologia IP, che ha permesso di ottenere risoluzioni fino a 3 Megapixel con immagini di altissima qualità anche nel dettaglio. I sistemi di protezione dovevano inoltre scambiare informazioni e comandi con l'impianto elettrico: è stato quindi indirizzato il cliente ad installare un sistema domotico su protocollo KNX (standard mondiale aperto per l'automazione di edifici) per il quale la ditta Italsicurezza aveva già sviluppato le librerie di interfaccia.

La parola alla committenza

Poiché tutti i lati del perimetro tranne uno erano confinanti con altre abitazioni, si poneva il problema dell'interferenza con il funzionamento dei rivelatori perimetrali sulla recinzione, che avrebbe potuto attivare allarmi impropri dovuti a varie attività inerenti alle recinzioni dei vicini. Inoltre il committente esigeva il minimo impatto architettonico sulle pareti esterne della villa, per non deturpare l'estetica del restauro. Per superare queste difficoltà, è stata quindi realizzata una seconda recinzione più interna, distante un metro da quella di confine, sulla quale sono state applicate le protezioni attive. Il corridoio risultante tra le due recinzioni è stato sfruttato anche per posizionare gli armadi per la gestione dei sistemi e alcune telecamere parzialmente integrate nella siepe. Per quanto riguarda l'impatto architettonico, la scelta del sistema su pavimentazione SISMA CA ha permesso di evitare qualsiasi visibilità del sistema. Il committente si è dichiarato molto soddisfatto delle scelte operate ed è rimasto colpito in particolare dalla facilità e dalla flessibilità di utilizzo del sistema. L'installazione è stata insignita di una menzione speciale all'edizione 2010 del Premio H d'oro, lanciato nel 2006 da HESA Spa e passato sotto la governance della Fondazione Enzo Hruby, che con il Premio condivide la finalità di promuovere la professionalità delle imprese di installazione e, nello specifico del Concorso, di valorizzare la qualità e l'originalità delle realizzazioni.

www.hesa.com


Tag:   Hesa,   domotica,   perimetrale,   antintrusione,   IP,   videosorveglianza,  

pagina precedente