giovedì, 23 novembre 2017

News

Business & People

IMQ: la parola chiave per l’Industria 4.0 è la sicurezza

01/11/2017

MILANO - IMQ, il più importante organismo italiano nel settore della valutazione della conformità, ha partecipato al recente Convegno "Obiettivo 2025: l’industria italiana si allea per lo sviluppo digitale del Paese”, organizzato da Prysmian Group e da IATT.

L'evento ha sottolineato l’importanza del processo di digitalizzazione dell’Italia, indispensabile per garantire lo sviluppo futuro e il rilancio economico. IMQ supporta le aziende nella verifica della conformità ai requisiti richiesti dalla Legge di Bilancio 2017 e il rilascio dell’attestazione di conformità per l’Industria 4.0: ad oggi, per poter usufruire dell'iperammortamento, è necessario un attestato di conformità, rilasciato da un ente di certificazione accreditato se l’investimento supera i 500.000 euro.

“Il punto fondamentale della quarta rivoluzione industriale è la connessione, ma ciò comporta un’attenzione sempre maggiore per la sicurezza: in una grande azienda automatizzata, il malfunzionamento di un impianto potrebbe arrivare a costare fino a 20.000 dollari al minuto” sottolinea Flavio Ornago, Director della Management System Division di IMQ.

“Le parole chiave della quarta rivoluzione industriale sono infatti: Internet delle cose, cyber security e sicurezza dei dati. La condizione del loro affermarsi è la certezza della sicurezza. E a tal fine, numerosi sono gli strumenti che un organismo di valutazione della conformità quale IMQ può mettere a disposizione, con strumenti quali la verifica della sicurezza, analisi delle vulnerabilità, verifica dell’interoperabilità - in particolare dei sistemi di comunicazione - e verifica dell'immunità EMC”.

 

 

 


maggiori informazioni su:
www.imq.it



pagina precedente