giovedì, 23 novembre 2017

News

Tecnologie

Potenziata la versione di Honeywell Digital Video Manager: funzionalità più smart per la sicurezza

18/10/2017

MILANO - “Dato che gli edifici stanno diventando più intelligenti, guidati da trend quali Internet of Things e da un mondo sempre più connesso, le operazioni di sicurezza devono adattarsi. Tuttavia, questo può essere un compito arduo quando si considera l'ambito e la dimensione delle organizzazioni connesse di oggi e il numero di telecamere e di altri dispositivi che il personale deve gestire. DVM R620 funziona come un canale per migliorare la produttività degli operatori e ridurre i rischi, sfruttando la connettività per una sorveglianza più intelligente che può facilmente crescere ed espandersi a seconda del cambiamento e dell’evoluzione delle esigenze”.

Sono parole di John Rajchert, Presidente di Honeywell Building Solutions, azienda che ha di recente annunciato una versione potenziata di Honeywell Digital Video Manager (DVM) in grado di offrire funzionalità più smart per la sicurezza e la sorveglianza degli ambienti degli edifici moderni.

L'ultima versione della tecnologia video, DVM R620, sfrutta l’Internet of Things, la connettività degli edifici e gli standard aperti per migliorare l'efficienza degli operatori, avere informazioni più dettagliate e rendere più veloci i tempi di risposta. Grazie alla sua versatilità, DVM R620 si adatta a un’ampia varietà di strutture, incluse installazioni complesse per la sicurezza in ambienti con requisiti rigidi, quali ad esempio aeroporti, carceri, ospedali, scuole superiori e smart city.

Basato su un'architettura distribuita altamente disponibile, il sistema offre capacità di registrazione e visione completa dell'obiettivo, la possibilità di salvare il filmato su memory card e quindi registrarlo sul server principale del sistema. Queste funzionalità rendono il sistema più flessibile nel rispondere a interruzioni – che spaziano dalla manutenzione di routine a guasti di rete o del server, fino a minacce di cybersecurity – e assicurano che gli obiettivi registrino video in maniera più uniforme e affidabile in qualunque posizione.

DVM R620 supporta anche open standard come Open Network Video Interface Forum (ONVIF), per ottenere livelli più profondi di interoperabilità e connettività, in modo che le organizzazioni possano integrare in modo agevole un numero sempre maggiore di videocamere e sistemi di terze parti come analytics, man mano che si adattano ai cambiamenti delle minacce di sicurezza.

 


maggiori informazioni su:
www.honeywell.com



pagina precedente