lunedì, 18 dicembre 2017

News

Business & People

Protocollo per la sicurezza a Cosenza, un bando per la videosorveglianza

06/10/2017

COSENZA - E' stato di recente firmato il protocollo di intesa tra Associazioni di categoria e Camera di Commercio di Cosenza per l'attivazione di punti informativi sulla videosorveglianza digitale. Il bando prevede la concessione di contributi alle micro, piccole e medie imprese che intendono dotarsi di sistemi di videosorveglianza digitale, attraverso l'erogazione di voucher a copertura del 50% degli investimenti finalizzati a tale scopo.

L'Ente Camerale ha destinato 500 mila euro al progetto e il contributo massimo per ogni impresa è pari a 5 mila euro. Si tratta di uno strumento che aiuta a tutelare la sicurezza dei cittadini e delle imprese, sostenendo l'azione primaria ed essenziale delle forze dell'ordine.

Il Protocollo sulla sicurezza partecipata nasce in collaborazione con il prefetto e le forze dell'ordine, e sono coinvolte le imprese, che hanno le loro responsabilità in materia di sicurezza. e che possono prosperare grazie a collaborazioni tra istituzioni e imprese. Grazie ad esso sarà meno difficile garantire condizioni di sicurezza e di legalità ai cittadini, visto che non è possibile che prefetti, forze dell'ordine, magistratura possano provvedere a tutto.

Il 'poliziotto elettronico' - così è stata definita la videosorveglianza dal prefetto della città - è quindi indispensabile: un sistema di videosorveglianza digitale cittadino integrato da quello degli esercenti e degli imprenditori può essere uno strumento formidabile sia come fattore repressivo, sia come deterrente.

 

 

 



pagina precedente