sabato, 25 novembre 2017

News

Eventi

Motorola Solutions Italia, inaugurati i nuovi uffici nel centro di Milano

14/09/2017

MILANO - “Sono entusiasta di condividere questo nuovo spazio collaborativo nel cuore della capitale finanziaria italiana, dove continueremo a lavorare con grande impegno per fornire soluzioni mission-critical all'avanguardia”. Con queste parole, Sirio Magliocca, amministratore delegato di Motorola Solutions Italia, ha aperto l'incontro di presentazione ufficiale del nuovo ufficio milanese dell'azienda, situato in Largo Richini 6, a pochi passi dal Duomo.

Magliocca ha illustrato ai numerosi presenti la visione dell'azienda, impegnata a fornire soluzioni e servizi per una migliore sicurezza pubblica basata sull'intelligenza mobile, dedicando una speciale attenzione alle ultime novità tecnologiche in tema di applicazioni, dispositivi, infrastrutture e concept futuri per questo settore. Tra le più recenti, WAVE OnCloud, soluzione che fornisce comunicazioni voce affidabili e in tempo reale, progettata per connettere gruppi di lavoro in vari settori: manifatturiero, hospitality, utility, educazione e altri che richiedono un intenso lavoro di squadra.

L’applicazione, velocemente scaricabile, fornisce un servizio push-to-talk (PTT) per radio, smartphone, tablet e computer tramite la semplice pressione di un tasto.Tra i servizi principali WAVE OnCloud offre anche il riconoscimento, la messaggistica e la condivisione della posizione senza dover passare ad un’altra applicazione.

Lorenzo Spadoni, Key Account Government & Public Safety, dopo aver delineato le prospettive delle comunicazioni mission critical e sottolineato la loro importanza per creare una società più sicura, ha offerto un interessante esempio di come l'azienda nel futuro sia già ben proiettata. Eloquente a questo proposito l'innovativo concept “Mixed Reality Fire Commander”, dedicato ai vigili del fuoco. “Occhiali smart” collegati a un computer olografico permettono al responsabile delle operazioni di visualizzare i dati in un modo tanto futuristico quanto efficace.

I sensori e i dispositivi indossati dai vigili del fuoco registrano e condividono automaticamente i dati, tra cui la fornitura dell’ossigeno, i dati biometrici (frequenza cardiaca, respirazione), la temperatura ambientale e le immagini “point-of-view” (POV) della scena in cui agiscono i vigili del fuoco, catturate attraverso le telecamere che indossano. Le telecamere coprono un angolo di visione a 360 gradi per offrire viste alternative della scena, oltre a quelle riprese dai veicoli, tra cui le auto di polizia e i droni.

 


maggiori informazioni su:
www.motorolasolutions.com



pagina precedente