lunedì, 18 dicembre 2017

News

Tecnologie

Innovazione e sicurezza, a Brescia la scuola guarda al futuro

18/09/2017

BRESCIA - La novità con la quale a Brescia è iniziato l'anno scolastico è senz'altro positiva e di esempio per altre realtà cittadine. I 106 istituti, dai nidi alle medie (le scuole superiori sono di competenza della Provincia), sono infatti collegati tra loro da una rete in fibra ottica a banda larga con una capacità di dieci megabyte. Questo fatto non solo consente nuove frontiere in ambito didattico (videoconferenze ad altissima definizione, lezioni condivise) ma vengono anche garantite una maggiore sicurezza e alcuni servizi "smart". Il comune è in grado di gestire con un clic il controllo della videosorveglianza, dei presidi antisismici, o la temperatura delle classi, con relativi benefici in termini risparmio energetico e ambientale.

Il progetto, per ora unico in Italia, sarà testato nel corso del primo anno. “Scuole in Rete”, questo il suo nome, presenta infatti l’infrastruttura pronta, con le tecnologie e i primi servizi di networking già attivi. Vi saranno servizi wifi, su rete protetta e sicura, in tre luoghi strategici di ogni istituto: segreteria amministrativa, aula magna e laboratorio di informatica e potranno essere attivati altri utili servizi (ad esempio telefonia VoIP tra scuole),

Verranno sviluppati tutti i sistemi in grado di garantire a beni e persone una maggiore sicurezza: sistema di videosorveglianza, gestione centralizzata dell’allarme antincendio, sistemi antintrusione, ma anche, come accennato, il controllo in remoto degli impianti di riscaldamento. Il network delle scuole di Brescia, primo per numero di edifici connessi in Italia, sarà un fattore propulsivo per l’innovazione e un esempio concreto di quello che dovrebbe diventare un'autentica smart city.

(Fonte: www.brescia.corriere.it)



pagina precedente