domenica, 19 novembre 2017

News

Business & People

Per una cyber security più in... rosa

23/08/2017

MILANO - Il mondo della cyber security è un mondo dominato dagli uomini. La vistosa predominanza è confermata anche dai dati recentemente pubblicati dal "Global Information Security Workforce Study" intitolato "Women in Cybersecurity": nel settore della sicurezza informatica le donne rappresentano infatti soltanto l’11% degli addetti.

Se è vero che la diversità di genere rappresenta un vantaggio per il lavoro in team, è altrettanto vero che cambiare questa situazione è di importanza fondamentale anche in vista delle nuove posizioni lavorative che si apriranno a partire dal 2019: stando alle stime circa 1,5 milioni di posti.

Occorre rilevare che qualche passo in questa direzione è già stato compiuto: sono stati infatti avviati alcuni programmi innovativi pensati per attrarre le giovani donne che vogliano intraprendere una carriera nel settore scientifico-tecnologico, in particolare nel campo della sicurezza informatica.

Un esempio viene da Arbor Networks, che ha promosso il progetto Girl develop It (GDI), per offrire a donne interessate allo sviluppo web e software informazioni relative alle professioni collegate alla sicurezza informatica. 

empre in tempi recenti, Palo Alto Networks ha annunciato una collaborazione con le “Girl Scout” americane per l’avvio di un programma che consenta alle ragazze dai 5 anni in poi di ottenere un distintivo sulla sicurezza informatica nell’autunno del 2018. È un passo importante verso l’eliminazione dei più comuni pregiudizi di genere e un importante incoraggiamento rivolto alle donne a esplorare tutte le possibilità che l'ambito tecnologico offre. 


maggiori informazioni su:
www.arbornetworks.com



pagina precedente