giovedì, 20 luglio 2017

News

Tecnologie

Sistemi di videosorveglianza e antintrusione per l'area archeologica della Basilica Palladiana

05/07/2017

VICENZA - L’area archeologica della Basilica Palladiana, inaugurata di recente, potrà essere visitata sotto la guida di esperti, che porteranno i visitatori alla scoperta della Vicenza sotterranea: una superficie di circa 150 metri quadrati, dotata di una passerella di visita che si affaccia direttamente sui reperti, con pavimento in vetro trasparente per apprezzare quanto rimane della strada romana.

La visita permette di apprezzare non solo le strutture antiche conservate, ma anche una selezione dei materiali archeologici recuperati nel corso dello scavo, esposti in alcune vetrine dedicate rispettivamente all’età protostorica (VII-II secolo a.C.), all’epoca di romanizzazione (II-I secolo a.C.) e all’età romana e tardo-romana (I-V secolo d.C.). Una vetrina dedicata, posizionata in corrispondenza della ricostruzione della sepoltura, ospita la preziosa croce d’oro longobarda.

Tra le dotazioni installate per garantire la migliore fruizione possibile di questi beni e la loro protezione, oltre a un impianto di climatizzazione e un impianto illuminotecnico con luci d’accento e d’ambiente a led di nuova generazione e ad accensioni differenziate, vi sono un sistema di allarme antintrusione, un impianto di videosorveglianza e uno di rilevazione incendi.

La sicurezza è stata quindi posta in primo piano, e l'auspicio è che questo esempio di riqualificazione a 360° possa essere seguito altrove, in un paese che, come il nostro, deve imparare a valorizzare e proteggere i tanti beni che possiede e che spesso non sono adeguatamente tutelati.

 

 

 

 


maggiori informazioni su:
www.vicenzareport.it



pagina precedente