giovedì, 23 novembre 2017

News

Tecnologie

Modena Park, al concerto di Vasco Rossi la sicurezza è al massimo

29/06/2017

MODENA – Imponente, davvero senza precedenti, l'apparato di sicurezza che è stato predisposto in vista di un concerto che sarà a sua volta un evento da record. Il “Modena Park” di Vasco Rossi, che sabato primo luglio richiamerà 220 mila persone nella città emiliana, sarà infatti un concerto in cui la sicurezza, anche grazie a un elaborato sistema di videosorveglianza, potrà dirsi garantita.

La zona adiacente al parco Ferrari, che ospiterà il concerto, sarà suddivisa in due o tre cerchi concentrici. I mezzi saranno tenuti a debita distanza e i fan accederanno solo col biglietto a una prima area, dove verranno sottoposti a controlli con perquisizioni e l'utilizzo di strumentazione elettronica per scongiurare l'ingresso con oggetti vietati.

Sono previsti almeno 1.200 addetti alla sicurezza, forze dell'ordine in misura massiccia e non si esclude il supporto dell'esercito. Per quanto riguarda invece l'aspetto tecnologico, si prevede l'installazione di 55 telecamere a riconoscimento facciale, attive già a un chilometro dalla zona del palco, 24 ore al giorno e con copertura a 360 gradi.

La macchina della sicurezza verrà sottoposta a prove generali, venerdì 30 giugno, con il sound check aperto ad almeno 10 mila persone. Tutto è stato studiato nei dettagli, per cercare di prevedere ogni imprevisto. In caso di emergenza, il Modena Park prevede un maxi piano di evacuazione dell'area, che a quanto pare è stato 'tarato’ sulle 300 mila persone e non sulle 220 mila previste. Nel caso di eventi avversi, gli accessi alla zona palco saranno notevolmente ampliati per permettere agli spettatori di allontanarsi. Le zone off limits saranno, infine, protette da specifiche barriere jersey.

 


maggiori informazioni su:
www.gazzettadimodena.it



pagina precedente