lunedì, 18 dicembre 2017

News

Business & People

Fondazione Enzo Hruby per la protezione del Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia

06/06/2017

MILANO - Realizzato grazie a coloro che hanno sostenuto la Fondazione Enzo Hruby con il contributo del 5x1000 devoluto nel 2014, il progetto per la sicurezza e la videosorveglianza del Conservatorio Benedetto Marcello di Venezia si inserisce – come dichiara Carlo Hruby, Vice Presidente della Fondazione Enzo Hruby - “in quel filone di beni culturali musicali sui quali siamo intervenuti con particolare attenzione negli ultimi anni, in secondo luogo si tratta di un edificio di rara bellezza e con una grande storia alle spalle ma forse ancora troppo poco conosciuto. Infine si tratta di un progetto sostenuto a Venezia, una delle città simbolo del patrimonio culturale del nostro Paese e nella quale la nostra Fondazione è già intervenuta con altri progetti di tutela.”

La Fondazione Enzo Hruby, riconoscendo l’importanza di un contesto di così grande valore storico e artistico, ha sostenuto la realizzazione di questo sistema di sicurezza all’avanguardia la cui progettazione e realizzazione è stata affidata alla Società Umbra Control di Perugia, azienda Amica della Fondazione. Il sistema di sicurezza - il Conservatorio veneziano vanta un’interessante varietà di beni di grande pregio, a partire dalla biblioteca interna che conserva 50.000 volumi antichi, fino all’attiguo Museo della Musica che custodisce strumenti musicali, manoscritti e cimeli d’epoca, tra cui spiccano alcuni oggetti donati da Richard Wagner - è costituito da un impianto antintrusione e da un impianto di videosorveglianza per la protezione delle aree più importanti della struttura. Per il sistema di videosorveglianza sono state utilizzate telecamere IP dotate di illuminatori infrarossi per consentire la ripresa delle immagini anche in assenza di luce.

L’impianto antintrusione è costituito principalmente da sensori volumetrici interni a doppia tecnologia, inoltre la centrale di allarme è già pronta per collegare altri sensori per future espansioni dell’impianto. L’intero sistema è stato progettato per rispondere ed adattarsi al meglio a ciò che rappresenta il Conservatorio Benedetto Marcello, ossia un luogo di cultura volto all’insegnamento, la tutela e la promozione dell’arte musicale.

Il sistema utilizza telecamere di ultima generazione adatte sia alla videosorveglianza sia al live streaming, così da poter registrare e visualizzare le immagini dei concerti e delle diverse iniziative artistiche organizzate dall’Istituto, sul canale Youtube del Conservatorio per permetterne la visione a un pubblico più vasto.

 


maggiori informazioni su:
www.fondazionehruby.org



pagina precedente