giovedì, 24 agosto 2017

News

Business & People

Sicurezza, a Bologna più videosorveglianza e telecamere "'evolute"

13/05/2017

BOLOGNA – A Bologna è in corso un radicale intervento di ampliamento, modernizzazione e razionalizzazione del sistema di videosorveglianza cittadino. In diverse aree del centro storico il sistema di videosorveglianza è stato realizzato a partire dal 2003 e successivamente ampliato; oggi risulta articolato in due sottosistemi: uno basato su tecnologia analogica e l'altro su tecnologia digitale. Oltre 300 postazioni di ripresa con telecamera fissa (275 di analogiche e 25 digitali), 24 postazioni di ripresa con telecamera “dome” (16 analogiche e sette digitali), 37 postazioni di registrazione (34 analogiche e tre digitali), collegate a concentratori di segnale, a loro volta connessi a cinque punti di controllo presidiati dalla Polizia municipale e dalle forze dell'ordine.

Il Comune fa sapere che anche “in fase di conclusione un intervento di ammodernamento e ampliamento del sistema di videosorveglianza” per un costo di 331.965 euro e, negli ultimi due anni, è stata avviata una sperimentazione, in collaborazione con Enel Sole, per la collocazione di telecamere sugli impianti di illuminazione pubblica in alcuni parchi, ma per Palazzo D'Accursio non è sufficiente e "appare opportuno ampliare il numero delle telecamere di videosorveglianza estendendolo a molte zone della città che finora ne erano rimaste escluse”.

 


maggiori informazioni su:
www.bolognatoday.it



pagina precedente