giovedì, 19 ottobre 2017

News

Business & People

Gli acquisti (online) degli italiani per la propria sicurezza

03/05/2017

MILANO - Per capire cosa cerchino gli italiani per garantire la sicurezza a se stessi e alle proprie abitazioni, per sapere quali città e quali regioni siano più sensibili a questo tema, idealo - il portale di comparazione prezzi per gli acquisti digitali - ha scattato un’istantanea regione per regione e città per città.

Dall'analisi compiuta, emerge innanzitutto un aumento di circa il 34% dell’interesse nel primo trimestre del 2017 rispetto ai tre mesi precedenti. Ad essere i più ambiti sono gli spioncini digitali, con una percentuale di attenzione piuttosto netta, pari al 65,9% delle intenzioni di acquisto. Si tratta di telecamere di sorveglianza che, apparantemente semplici spioncini, risultano invisibili dall’esterno: consentono anche di scattare fotografie o di effettuare riprese video.

Vi sono poi sisetmi di antintrusione e telecamere di sorveglianza, con il 19% (telecamere IP, con il 3,3%, quelle wifi/wireless, con il 3,2%, a infrarossi, con il 2,5%, o quelle mini, con il 2%). Si registra anche un’attenzione, ma solo nei primi mesi del 2017, per le telecamere dome di ultimissima generazione (con l’1,8%).

Particolarmente sensibili al problema della sicurezza sono Milano, con il 29,8%, Roma (14,2%), Torino (5%), Napoli (3,5%) e Bologna (2,5%). A livello regionale, invece, troviamo in testa la Lombardia, con il 17,3%, seguita dal Lazio (11,6%), dal Friuli-Venezia Giulia (8,3%), dal Piemonte (7,9%) e dalla Liguria (7,7%)

“Il problema della sicurezza nelle città e nelle case degli italiani è un tema profondamente sentito, soprattutto in questi ultimi anni. Sentirsi e far sentire la popolazione al sicuro è una questione importante e anche una priorità dello stato - ha dichiarato Antonio Pilello, responsabile della comunicazione di idealo per l’Italia - Basti pensare, ad esempio, al decreto attuativo di fine 2016, con il quale il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha definito le modalità per avere accesso al cosiddetto “bonus sorveglianza”, un credito d’imposta del 100% per chi nel 2016 ha speso per acquistare videocamere e sistemi, un progetto per il quale sono stati stanziati ben 15 milioni di euro.”

 


maggiori informazioni su:
https://www.idealo.it/magazine/2017/04/04/acquisto-online-delle-telecamere-di-videosorveglianza-in-italia



pagina precedente