lunedì, 26 giugno 2017

News

Eventi

A Roma il Digital Day

22/03/2017

ROMA - A Roma, il 23 marzo, si terrà il Digital Day, uno degli eventi più rilevanti nell'ambito delle celebrazioni per il 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma, organizzato dalla Commissione europea – Direzione generale delle Reti di comunicazione, dei contenuti e delle tecnologie (DG CONNECT) e dalla Rappresentanza in Italia – e il Governo italiano, sotto gli auspici della Presidenza maltese del Consiglio dell'Unione europea.

L'incontro cercherà di approfondire il modo in cui l'Unione europea possa sfruttare al meglio l'innovazione digitale, al fine di rimanere fedele ai suoi primi obiettivi e migliorare la vita degli europei.  I più alti rappresentanti istituzionali e del mondo dell'industria, dell'università e della difesa dei consumatori si riuniranno per stilare una dichiarazione e prendere impegni concreti per lo sviluppo digitale.

 "La Comunità Economica Europea veniva fondata sulla base di un mercato comune per il carbone e l'acciaio, il cuore dell'industria dell'epoca. Oggi, concentrati sulle tecnologie digitali, ci poniamo lo stesso obiettivo: favorire la crescita sostenibile e la competitività dell'industria attraverso un mercato comune digitale, creando le condizioni perché l'industria possa innovare utilizzando al meglio le tecnologie digitali. Puntiamo ad un approccio inclusivo per creare occupazione di qualità tramite uno sviluppo economico sostenibile che favorisca la coesione sociale" ha affermato nel corso della presentazione dell'evento, Roberto Viola, Direttore Generale della Direzione CNECT.

"L'Italia è un importante protagonista dell'industria 4.0" ha dichiarato Stefano Firpo, Direttore Generale per la Politica Industriale, la Competitività e le Piccole e Medie Imprese del Ministero dello Sviluppo Economico. "Con questo significativo evento vogliamo sottolineare il passaggio epocale che stiamo vivendo verso un mondo sempre più digitale e ad alto impatto della tecnologia. Nell'incrocio fra digitale e industria, l'Europa può e deve costruire un concreto piano d'azione per il rilancio della propria competitività. Molti Paesi, tra cui l'Italia, hanno cominciato a farlo".

Per ulteriori informazioni sulle singole sessioni, consultare la pagina della DG CNECT.

 

 



pagina precedente