venerdì, 23 giugno 2017

News

Tecnologie

L’HDCVI alla fase 3.0: video intelligenti UHD su coassiale

29/03/2017

MILANO - La base di analogico installato a livello globale totalizza ancora circa 400 milioni di telecamere: la maggioranza. Ma il mercato chiede alta definizione: è abituato a vedere in HD e non ci rinuncia.

Ecco perché l’industria della sicurezza ha profuso tante energie per portare l’HD su cavo coassiale senza dover per forza convertire i sistemi verso l’IP (con tutto quel che ne consegue in termini di costi per la nuova infrastruttura e per risolvere le non poche complicazioni installative legate all’IP). Oggi le più evolute tecnologie analogiche consentono di upgradare i sistemi preesistenti verso l’HD con semplicità, velocità ed elevatissima qualità dell’immagine. Il tutto preservando gli investimenti.

Vogliamo sintetizzare i vantaggi della tecnologia HDCVI rispetto ad altre tecnologie, coassiali ed IP, che sono emerse negli ultimi anni e che parimenti supportano l’alta definizione?

Risponde Stefano Martelli, Marketing Manager Videotrend, Distributore Italiano di Dahua, nell'articolo che può essere letto al seguente link:

http://www.secsolution.com/articolo.asp?id=426 

 



pagina precedente