giovedì, 17 agosto 2017

News

Tecnologie

Router cellulari per applicazioni nelle infrastrutture critiche

05/04/2017

MILANO - Con la continua crescita delle Smart-Grid, si rendono necessari nuovi approcci per connettere remotamente, su una rete comune e sicura, sottostazioni elettriche, impianti di produzione di energia rinnovabile e le relative apparecchiature di distribuzione. Una rete di comunicazione in fibra ottica è la prima scelta per collegare questi impianti al loro centro di controllo, per le sue intrinseche sicurezza e immunità ai disturbi elettromagnetici tipici di queste applicazioni.

Purtroppo il costo di tali infrastrutture è spesso proibitivo a causa di problematiche legate a diritti di accesso e difficoltà tecniche relative alle distanze in gioco. Questo si scontra inevitabilmente con l’esigenza di massimizzare l’operatività del sistema di trasmissione e distribuzione dell’energia e l’affidabilità di erogazione di potenza, riducendo allo stesso tempo i costi operativi e di manutenzione. Di fronte alle sempre crescenti aspettative di prestazioni del sistema, come pure ai crescenti problemi di interferenza radio esistenti, in molti casi i router cellulari stanno diventando una valida alternativa ai ponti radio a 900 MHz, 3,6 GHz e 5 GHz o link T-1/DS-1 o E-1 su base telefonica o microonde.

Con l’avvento di router cellulari industriali conformi alle normative IEC 61850-3, diventa ora pratico e conveniente fornire una rete di comunicazione semplice, affidabile e altamente sicura che collega i sistemi di gestione delle sottostazioni elettriche, gli impianti di generazione di energia rinnovabile, la rete di distribuzione, e i sistemi di misura e monitoraggio nel centro di controllo.

Per leggere l'artivolo completo di Marco Grasselli, Regional Manager Italy & Balkans Region Comnet:

http://www.secsolution.com/articolo.asp?id=415



pagina precedente