venerdì, 20 ottobre 2017

News

Eventi

DATA4 lancia la sua piattaforma di servizi di Digital Hub

07/02/2017

MILANO – Nel corso di una conferenza stampa, svoltasi lo scorso 1° febbraio a Milano, DATA4, specialista e punto di riferimento europeo nel settore, ha presentato i risultati 2016 del Gruppo, le previsioni per il 2017 e annunciato il lancio internazionale della sua piattaforma di servizi di Digital Hub. L'incontro, che ha visto la presenza di Olivier Micheli, Direttore Generale DATA4 GROUP; Loic Bertin, Direttore Marketing ed Emmanuel Becker, Country Manager, è stato anche l'occasione per illustrare i risultati di uno studio internazionale condotto da DCD Datacenter Dynamics Intelligence, gruppo di analisti specializzati in ambito IT, sul ruolo in costante evoluzione dei data center nell'era dell’hybrid computing.

“La connessione diventa tanto importante quanto la climatizzazione o l’elettricità – ha esordito Micheli – e le aziende richiedono sempre più di essere connesse con l'ecosistema”. All'insegna di parole chiave “ispiratrici” del suo sviluppo, quali “connectivity”, “convergence” e “intelligence”, il gruppo ha effettuato nel 2016 investimenti per 50 M€, un notevole aumento della densità elettrica (Parigi : 100 MW; Milano : 60 MW), ottenuto 7 nuove certificazioni, puntando quindi molto anche sulla qualità oltre che sulla competitività (14 i data center nel 2016). Ambiziosi i progetti per il futuro, che vede una crescita prevista del 25% del fatturato e la costruzione di un data center ogni 6 mesi.

La velocità del cambiamento tecnologico all’interno delle imprese ha reso arduo il mentenimento di un modello di data center tradizionale, che oggi sta esaurendo la sua capacità di rispondere ai rapidi mutamenti del business. Flessibilità, agilità ed efficienza caratterizzano il nuovo concetto di data center, che si trasforma in un’area di confluenza del digital, nel quale convergono l’IT delle imprese e le piattaforme dei cloud provider e che accoglierà anche numerosi servizi per agevolare un'informatica in grado di combinare le piattaforme private e le soluzioni cloud.

Questo perché, anche alla luce dei risultati dello studio condotto a livello globale, le principali evoluzioni individuate segnalano che vi saranno meno infrastrutture private all’interno delle imprese e una più accentuata esternalizzazione di infrastrutture in colocation dei data center, oltre che più Cloud pubblico. “Oltre il 25% dei CIO investiranno nel “nuovo Graal”, l’Hybrid IT - ha spiegato Micheli – che integra piattaforme private nei data center e multiple soluzioni cloud”.

Tra il 2012 e il 2020, il parco informatico esistente in Europa sarà migrato a soluzioni in colocation a un tasso del 2,4% per anno equivalente a una migrazione completa (nel medesimo periodo di riferimento) dell’intero parco informatico francese. Oggi l’80% delle risorse IT dei Paesi dell’Europa del Nord sono ospitati in colocation contro il 40% della Francia e il 30% della Germania. Il potenziale di crescita resta dunque significativo per questi Paesi e il processo dovrebbe ulteriormente accelerare. Nello stesso tempo, le imprese chiedono servizi “chiavi in mano”. Così nel periodo 2012-2020 i servizi informatici “gestiti”, cioè realizzati a distanza per piattaforme situate in colocation o in centri informatici, dovrebbero crescere in media a un ritmo di oltre il 10% per anno, più del doppio del ritmo di sviluppo nella realizzazione di data center (+ 4,7% per anno), siano essi commerciali o privati. Occorre sottolineare che l’esternalizzazione dei servizi dà alle imprese un maggior grado di libertà nella misura in cui contiene gli investimenti.

Dopo una panoramica sul mercato dei data centers in Europa, l'incontro si è focalizzato sul Digital Hub, una piattaforma di servizi nel data center per l’Hybrid IT che garantisce meno costi e meno complessità, oltre che numerosi vantaggi: servizi a richiesta (storage, HPC), per arricchire le architetture ibride; Accesso diretto privato a oltre 100 destinazioni Cloud e ai centri di peering europei; Accesso diretto agli operatori internet e telecom; diverse centinaia di dark fiber su assi diversificati. Rete inter Campus europea (tutti i data center riuniti); piattaforma di servizi accessibile in tutti i data center di DATA4 a supporto dell’informatica ibrida; Rete inter Campus europea (tutti i data center riuniti); Diverse centinaia di dark fiber su assi diversificati.

 


maggiori informazioni su:
www.data4group.com/it/



pagina precedente