domenica, 20 agosto 2017

News

Tecnologie

L'impiego della biometria per la sicurezza nei casinò

10/02/2017

MILANO – Una tecnologia destinata a un sempre più massiccio impiego in diverse applicazioni, soprattutto legate alla sicurezza, è la biometria facciale, che non solo verrà utilizzata nei controlli di confine e negli aeroporti, ma farà parte anche del nostro quotidiano, dal privato al pubblico.

Una delle applicazioni più interessanti riguarda l’utilizzo della biometria facciale per selezionare i clienti all’ingresso di un casinò. Tale soluzione prevede una doppia funzione, in primo luogo quella di garantire la sicurezza da persone schedate dalla polizia e di impedire a chi soffre di ludopatia di accedere alle sale da gioco. La terza funzione è infine quella più difficile, ovvero impedire l’accesso ai casinò alle persone sgradite, quelle che utilizzano trucchi ed escamotage per vincere ai tavoli.

Tutto parte della National Gambling Commission, che ha deciso di introdurre un sistema di identificazione delle persone basato sul riconoscimento facciale. Per implementare il controllo di accesso biometrico, le sale da gioco dovrebbero essere predisposte con un sistema, collegato ad internet, in grado di inviare in tempo reale i dati facciali e di ottenere una risposta immediata dal database. In questo modo, le persone non autorizzate non avrebbero la possibilità di accedere.

Ad ogni visitatore dovrà quindi essere eseguita la scansione del viso, che genererà un’immagine 3D ad alta definizione, da cui verranno esaminati i tratti somatici rilevanti, come la struttura ossea e la distanza tra gli occhi o quella tra la bocca ed il naso. Per evitare di violare la privacy delle persone, qualora la scansione del viso non corrispondesse ad alcuna immagine presente nel database, verrebbe prontamente cestinata. Al tempo stesso, il sistema girerà secondo un algoritmo codificato che non permetterà alcuna connessione tra le informazioni generate dalla biometria e quelle personali. Risulterebbe inutile un eventuale furto di questi dati, in quanto solo il sistema implementato nel casinò sarebbe in grado di decriptare il codice.

 


maggiori informazioni su:
http://www.fratellogeek.com



pagina precedente