Notizie

Business & People

Presentati i risultati della ricerca dell’Osservatorio di Innovazione Digitale nel Retail

23/12/2016

Milano - Sono stati presentati di recente i risultati della ricerca dell’Osservatorio di Innovazione Digitale nel Retail promossa da Tyco Retail Solutions in collaborazione con il Politecnico di Milano. Intitolata “Digital Retail in Italia: persone, tecnologie, esperienze”, la ricerca è stata avviata a inizio 2016, ha coinvolto circa 300 grandi gruppi retail presenti nel nostro Paese e intende fornire il quadro generale sullo stato dell’arte dell’innovazione digitale nel retail in Italia, oltre che spunti per analizzare la governance dei progetti e le dinamiche dei processi decisionali in tale ambito.

Dal report si evince come il 93% degli intervistati abbia adottato almeno un’innovazione nel back-end - nel 2016 le priorità sono state infatti CRM, fatturazione elettronica, ERP, business intelligence analytics e soluzioni per gestire il magazzino - mentre oltre il 40% di essi dichiara, per il 2017, un interesse di investimento in sistemi per la sicurezza e per il monitoraggio dei clienti in negozio, attraverso telecamere e sensori, sistemi di tracciamento dei prodotti lungo la supply chain (attraverso RFID) e soluzioni di intelligent transportation system.

Per quanto riguarda l'Italia, le startup che hanno ricevuto finanziamenti da investitori istituzionali e che operano fornendo soluzioni innovative legate ai processi di back-end nel Retail sono 6 e hanno ricevuto un finanziamento medio di 8 milioni di dollari. Le tecnologie più offerte dalle startup italiane sono i sistemi di business intelligence analytics. L’80% degli intervistati ha adottato almeno un’innovazione nella customer experience nel punto vendita: nel 2016 le priorità sono state pagamenti innovativi, couponing, chioschi e digital signage.

L'80% dei top retailer che hanno partecipato alla ricerca, ha sviluppato, ad oggi, almeno un’innovazione digitale nel front-end a supporto della customer experience. Le soluzioni su cui si sono concentrati maggiormente gli investimenti nel 2016 sono state i sistemi per l’accettazione di pagamenti innovativi (22%), sistemi per l’accettazione di couponing e loyalty (19%) chioschi, totem e touchpoint (15%), sistemi di cassa evoluti e Mobile POS (15%), digital signage e vetrine intelligenti (13%).

L'attenzione per il futuro si concentra su innovazioni volte a rendere il processo di acquisto più personale e più esperienziale. Oltre Il 55% dei retailer dichiara il potenziale interesse di investimento, per il 2017, in sistemi di indoor positioning, digital signage e vetrine intelligenti, specchi e camerini smart, tecnologie basate sulla realtà aumentata e stampanti 3D.

In Italia, le startup che hanno ricevuto finanziamenti da investitori istituzionali e che operano fornendo soluzioni innovative legate alla customer experience in the store sono 15 e hanno ricevuto un finanziamento medio di 1,7 milioni di dollari.


maggiori informazioni su:
www.tycoretailsolutions.com



pagina precedente