Notizie

Business & People

Il libro bianco Euralarm per la Smart City: la sicurezza al centro

17/11/2016

Zugo (CH) – È stato pubblicato da Euralarm, con il titolo “Smart cities: Revolution in every area of life”, un libro bianco che illustra il punto di vista e l’attività dei produttori del settore sicurezza e antincendio sul tema della smart city. In poche pagine, il documento rileva l’esigenza di introdurre la voce “sicurezza” nelle classifiche, negli indicatori di performance e negli standard adottati per le smart city.

Il white paper sottolinea per esempio la correlazione esistente tra le dimensioni del nucleo urbano e il tasso di criminalità, mettendo inoltre in evidenza la vulnerabilità  delle aree più densamente popolate agli attacchi terroristici e ai disastri naturali. Un tema questo che porta la discussione oltre i confini della sicurezza, fino al concetto di resilienza.

Centrali nel dibattito intorno alle smart city sono gli indici scelti per valutare quanto una città sia “smart”, indici che spesso ignorano le problematiche della security, della safety e della resilienza. Di recente però sono stati definiti indicatori di performance basati su un corposo sistema di standard, un’attività alla quale Euralarm ha contribuito in misura determinante, in linea con il programma annunciato a inizio 2015 ‘Manifesto for a safer and more secure Europe’.

L’International Standards Organisation (ISO) ha definito nello standard ISO 37120 un totale di 100 indicatori, di cui 11 dedicati alla sicurezza, per misurare i servizi ai cittadini e la qualità della vita. Lo standard è attualmente in fase di revisione e potrebbero essere introdotti nuovi indicatori correlati con safety e security. Questo fa dell’ISO 37120 l’unico standard con KPI (key performance indicators) appropriati per misurare il grado di sicurezza delle città su basi comparative.


maggiori informazioni su:
www.euralarm.org



pagina precedente