Notizie

Business & People

Sony stringe una partnership con Intersil per lo sviluppo delle prime telecamere HD ibride

19/04/2011

MILANO - L'obiettivo è quello di sviluppare le prime telecamere di rete del settore capaci di trasmettere simultaneamente immagini in SD analogico e HD digitale, facendo uso di un singolo cavo coassiale. Per conseguirlo, Sony - che ha deciso di fare del business della videosorveglianza uno dei pilastri dell'offerta di servizi e soluzioni professionali - ha annunciato di aver stretto una partnership con l'americana Intersil Corporation, produttore di semiconduttori. Questa nuova categoria di telecamere di rete a tecnologia ibrida sarà a breve introdotta sul mercato e integrerà la gamma di telecamere di sicurezza, per ora circoscritta a modelli analogici a risoluzione SD e modelli di rete IP a risoluzione HD e Full HD. Lo sviluppo notevole, conosciuto a partire dal 2010, dal mercato giapponese della videosorveglianza è legato anche al contributo delle telecamere di rete IP con risoluzione HD, in grado di trasferire immagini tramite LAN o Internet e di controllare e fornire alimentazione alle telecamere. L'azienda ha inoltre allargato la sua line-up con nuove telecamere di tipo box, dome e rapid dome. Gli ancora numerosissimi impianti che presentano in ogni parte del mondo installazioni con telecamere SD analogiche e cavi coassiali (uffici, esercizi commerciali, istituzioni finanziarie, porti) potranno trarre vantaggio dalle nuove telecamere ibride. Essendo le prime dotate di chip IC con tecnologia SLOC (Security Link over Coax) eliminano la necessità di modificare o sostituire il cablaggio esistente, come era invece richiesto in passato. L'infrastruttura di cavi coassiali per telecamere SD analogiche potrà essere impiegata senza ulteriori interventi. Questo riduce i costi di installazione e facilita l'efficace utilizzo delle risorse disponibili, con un vantaggio anche dal punto di vista ambientale. Le telecamere garantiscono immagini HD digitali ad alta risoluzione nonché elevate funzionalità di elaborazione grafica. Sfrutteranno al meglio le caratteristiche dei segnali SD analogici, che non presentano ritardi di trasmissione delle immagin, rivelandosi quindi estremamente utili per settori come quello bancario, che richiede di poter eseguire la videosorveglianza in tempo reale.

www.sony.it


Tag:   Sony,   telecamere,   videosorveglianza,   tvcc,   sicurezza,   IP,  

pagina precedente