lunedì, 27 marzo 2017

News

Eventi

Nuovo Regolamento UE sulla protezione dei dati, un workshop a Milano

21/10/2016

MILANO - Con l'entrata in vigore del Regolamento UE 2016/679, il conto alla rovescia è ormai iniziato da quattro mesi e aziende e pubbliche amministrazioni devono attivarsi tempestivamente per adeguarsi entro il 25 maggio 2018, data in cui il nuovo testo comunitario manderà in pensione il “vecchio” Codice della Privacy del 2003.

Gli addetti ai lavori si incontreranno giovedì 27 ottobre a Milano per un workshop promosso da Federprivacy in partnership con Wolters Kluwer per analizzare le novità introdotte dal Regolamento Europeo, che comporta un netto cambiamento di approccio rispetto alla visione burocratica della normativa attuale, come spiega l'Avv. Luca Bolognini, presidente dell'Istituto Italiano per la Privacy, che sarà relatore all'evento:

“Siamo di fronte a nuove responsabilizzazioni, razionalizzazioni, semplificazioni e complicazioni per la protezione dei dati. Il Regolamento Privacy europeo rivoluziona le responsabilità: le sanzioni pecuniarie diventano veramente stellari e il principio di accountability ribalterà sui titolari e responsabili del trattamento l'onere di scegliere le misure di sicurezza adeguate ad ogni caso concreto e di dimostrare gli adempimenti, senza formalismi, badando alla sostanza. Prepariamoci, diciannove mesi per adeguarsi sono pochissimi.”

In occasione del workshop, tutti i partecipanti riceveranno una copia omaggio della guida edita da Ipsoa “Privacy e regolamento europeo 2016/679” scritta da Antonio Ciccia Messina, autore di Italia Oggi, che sarà coordinatore dei lavori della giornata, e da Nicola Bernardi, presidente di Federprivacy, che inquadra la nuova normativa non tanto come un fardello di cui farsi carico, quanto un'opportunità per le aziende:

“Il fatto di poter contare su regole comuni per tutti i 28 Stati membri UE che si applicano però anche a tutte le altre aziende con sede al di fuori dello spazio comunitario, crea finalmente le condizioni ideali per lo sviluppo del mercato unico digitale, e le nostre imprese hanno ora l'opportunità di incrementare il loro business online senza l'ostacolo di normative diverse tra loro all'interno dell'area UE, e soprattutto ad armi pari con i giganti del web.”

Per i partecipanti al workshop, è previsto il riconoscimento dei crediti per gli avvocati, quelli di TÜV Examination Institute per i professionisti certificati come Privacy Officer, e sarà valido anche ai fini dell'Attestato di Qualità dei servizi, che Federprivacy rilascia ai sensi della Legge 4/2013 come associazione iscritta al Ministero dello Sviluppo Economico.

 

 

 


maggiori informazioni su:
www.federprivacy.it



pagina precedente