Notizie

Business & People

Canon Italia per la sicurezza di sei piazze monumentali di Firenze

06/09/2016

FIRENZE - L'Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Canon Italia, Comune e Prefettura, che ha coordinato l’operazione attraverso il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica, hanno messo a punto un progetto di videosorveglianza finalizzato a garantire la tutela e la sicurezza di sei importanti piazze monumentali di Firenze, le piazze Duomo, Signoria, Santo Spirito, Santa Croce, Santissima Annunziata, Santa Maria Novella.

In questi luoghi saranno collocate complessivamente 64 telecamere, tra fisse e mobili, collegate alle centrali di emergenza di vigili urbani e forze dell’ordine. Al via libera dato dalla giunta comunale e alle procedure amministrative e tecniche necessarie seguiranno i lavori di installazione delle apparecchiature di controllo e di riconoscimento, fornite da Canon Italia all’Ente Cassa.

Le nuove tecnologie saranno un valido ausilio per le forze dell’ordine non solo per aumentare la percezione di sicurezza del cittadino ma anche per tutelare il patrimonio artistico. L’operazione ha messo in campo risorse pari a 483.000 euro tra Ente Cassa, Comune e Canon Italia. “Siamo molto orgogliosi – sottolinea Enrico Deluchi, Amministratore Delegato e Presidente di Canon Italia - di supportare questo importante progetto dedicato alla sicurezza di alcune delle piazze più belle d’Italia, parte integrante del nostro patrimonio artistico e culturale. Canon, attraverso il progetto IOX, Imaging of Italian Xellence, è da tempo in prima linea per tutelare e promuovere le eccellenze del nostro paese.”

Il sindaco di Firenze, Dario Nardella, spiega che il progetto complessivamente riguarda l’arrivo di 350 nuovi apparecchi fra quest’anno e il 2018, e che che grazie ad esso raddoppierà la dotazione di telecamere presenti in città che, ad oggi, sono 286. “Questo intervento – conclude il Presidente Ente Cassa di Risparmio di Firenze Umberto Tombari – è emblematico del nuovo ruolo della Fondazione che vuole essere sempre più un attrattore di risorse per il territorio oltre a co-protagonista e co-ideatore di quei progetti di alta qualità nei quali convergono una pluralità di attori che portano ciascuno il proprio contributo con un obiettivo comune”.

 


maggiori informazioni su:
www.canon.it



pagina precedente